Amarone Mai Dire Mai by Pasqua: eccellenza artigianale

Eleganza, ottima struttura, concentrazione e una personalità importante caratterizzano l’Amarone Mai Dire Mai Annata 2010 di Pasqua Vigneti e Cantine, premiato alla recente edizione del Merano Wine Festival con il bollino Gold.

Amarone Mai dire Mai Pasqua

«Prodotto di eccellenza superiore, grazie a una produzione artigianale di grande qualità frutto di passione e dedizione». Con queste parole la commissione della kermesse ha assegnato il prestigioso riconoscimento al nettare dell’azienda veronese, emblema della qualità e dei valori della cantina.

Amarone Mai dire Mai Pasqua

Nato dalle migliori varietà autoctone della Valpolicella, quali Corvina, Corvinone, Rondinella e Oseleta, l’Amarone Mai Dire Mai proviene da un’annata, il 2010, fresca e piuttosto piovosa, considerata eccellente dai critici. Le ultime fasi della maturazione sono state caratterizzate da sbalzi termici elevati, consentendo un ottimale accumulo di zuccheri e antociani e pertanto una maturazione fenolica dell’uva molto buona. Un’annata perfetta per ottenere grandi vini con eccellente potenziale di invecchiamento.

Amarone Mai dire Mai Pasqua

«L’Amarone Mai Dire Mai è una delle migliori interpretazioni del nostro stile - spiega l'Amministratore Delegato Riccardo Pasqua - Un vino potente e dalla grande personalità, che ha origine in un vigneto dalla bellezza dirompente. Presentato solo due anni fa, sta ottenendo ottimi riconoscimenti come la recensione del Merano Wine Festival, di cui siamo molto onorati».

Amarone Mai dire Mai Pasqua

Lo splendido vigneto in cui il processo di lavorazione ha origine è il Montevegro: 23 ettari estesi su una collina a 350 metri di altezza, affacciata sulla Val d’Illasi e la Val di Mezzane, con i Monti Lessini alle spalle e un terreno di origine basaltica e calcarea che garantisce una mineralità ottimale.

Amarone Mai dire Mai Pasqua

Le uve, raccolte rigorosamente a mano, sono selezionate con grande attenzione e poste ad appassire in cassette per 4 mesi al fine di ottenere una più elevata concentrazione zuccherina. Successivamente alla pigiatura delle uve, viene effettuata una macerazione prefermentativa a freddo. La fermentazione poi avviene in acciaio a temperatura controllata per 40 giorni, mentre l’affinamento, in botti di rovere francesi, dura 24 mesi.

Amarone Mai dire Mai Pasqua

Caratterizzato da un colore rosso intenso, l’Amarone Mai Dire Mai 2010 è intenso al naso, rivelando aromi di sottobosco, marasca, legno di cedro, cacao e sentori di cuoio, con profumi di frutti di bosco e confettura di more. Al palato è caldo, ricco, avvolgente e complesso, con note di frutta nera matura, chiodi di garofano, cioccolato fondente e moka. Un vino di grande complessità e freschezza grazie anche all’importante acidità. I tannini sono decisi ma eleganti con un finale affascinante e persistente.

Si abbina alla perfezione a formaggi stagionati, carni rosse dal gusto deciso, risotto all’Amarone e cioccolato fondente.