Una barrique di cristallo per i 400 anni di Château Lafaurie-Peyraguey

Un raffinato omaggio firmato Lalique in onore dei 400 anni di Château Lafaurie-Peyraguey a Sauternes: la prima barrique di cristallo al mondo, elegante creazione dai sofisticati riflessi e trasparenze a dimensione naturale e completa di tutti i dettagli di una autentica botte da vino.

Barrique di cristallo Lalique

225 litri di capacità, la barrique di cristallo Lalique celebra nel modo più nobile 4 secoli di storia enoica dello storico castello, consentendo ai visitatori di ammirare in un raffinato contenitore un vino unico, il Sauternes Château Lafaurie Premier Grand Cru Classé 2013, la prima annata realizzata sotto la presidenza di Silvio Denz.

Barrique di cristallo Lalique

«Questo straordinario pezzo, realizzato nello stabilimento di Lalique, - afferma Silvio Denz, Presidente e CEO di Lalique - mette in mostra le eccezionali capacità e il know-how dei nostri maestri vetrai e gli standard di eccellenza per i quali ci impegniamo. L'alleanza tra Lalique e Château Lafaurie-Peyraguey è un matrimonio tra savoir-faire e savoir-vivre francese, una fusione tra l'oro di Sauternes e il cristallo d'Alsazia».

Barrique di cristallo Lalique

«Questa creazione è qualcosa di davvero speciale da scoprire per i nostri ospiti. - dichiara David Bolzan, Managing Director di Vignobles Silvio Denz - Un'opera in cui il vino, classificato Premier Grand Cru Classé sin dal 1855, incontra il cristallo, uno dei materiali più nobili al mondo».

Barrique di cristallo Lalique

La realizzazione della barrique di cristallo, durata ben due anni, è stata una formidabile prodezza tecnica: dodici diverse abilità artigianali coinvolte, in particolare la tecnica nota come fusione a cera persa, praticata da René Lalique fino al 1930. Gli stampi, realizzati in gesso invece della consueta ghisa, sono impiegati per un singolo casting e la loro gestione richiede un alto grado di abilità.

Barrique di cristallo Lalique

A impreziosire ulteriormente la barrique, avvolta da una suggestiva finitura satinata che agevola il gioco di luci e riflessi, il motivo "Femme et Raisinis" inciso sulla parte anteriore, creato da René Lalique nel 1928 per i vagoni letto di prima classe del Côte d’Azur Pullman Express, e i cinturini in cuoio, fissati con cabochon di cristallo.

Barrique di cristallo Lalique

La barrique Lalique rappresenta dunque un altro esempio della sinergia tra vino e cristallo, generata dall'acquisizione di Château Lafaurie-Peyraguey da parte di Silvio Denz nel 2014, dopo l'aggiunta dell'incisione "Femme et Raisins" sulle bottiglie di Premier Grand Cru Classé del 2013, sei pezzi unici, noti come "Il DNA del vino by Lalique", realizzati interamente in cristallo e messi in mostra nella cantina del castello.

Photo Credits: Hervé Lefebvre

www.lalique.com