Bocconotto abruzzese: il dolce che si mangia in un sol boccone

Una prelibatezza simbolo di tradizione ed eccellenza: il Bocconotto abruzzese, dolce tipico della regione, un delizioso mix di frolla, mandorle e cioccolato fondente dal gusto unico e dalle radici antiche, frutto di materie prime di elevata qualità e passione nella preparazione.

La prima ricetta del Bocconotto abruzzese, infatti, risale alla metà del 1800, collocata a Castel Frentano, un piccolo paese in provincia di Chieti: una preparazione golosa, composta da pochi e sani ingredienti, i quali, se ben dosati, sono in grado di dar vita a un dolce dalla fragranza inimitabile e dalla consistenza morbida e avvolgente.

Bocconotto abruzzese

L'antica e preziosa ricetta oggi è custodita da Pierino e Claudia Bucci, proprietari della Bottega del Bocconotto, il luogo perfetto dove poter gustare il dolce simbolo della regione proprio come 200 anni fa.

Pierino Bucci, in un'intervista realizzata per Cucine d'Italia, rivela i segreti sulle origini e la preparazione della pregiata dolcezza d'Abruzzo.

Bocconotto abruzzese

Origini antiche e affascinanti caratterizzano il Bocconotto abruzzese. Qual è l'origine del particolare nome? 

Il nome di questo dolce già ci racconta che deve essere mangiato in un sol boccone. La tradizione narra che l’idea sia venuta a una cuoca che, per accontentare il nobile padrone assai ghiotto, realizzò questa prelibatezza da mangiare tutta in una volta. Altri racconti legano invece la ricetta del Bocconotto al passaggio di Vittorio Emanuele III in Abruzzo».

Quali sono gli ingredienti del dolce simbolo dell’Abruzzo?

Pochi e sani ingredienti: una frolla senza burro racchiude un cuore fatto con cioccolato fondente, mandorle tritate e un pizzico di cannella; solo per dare un tocco in più si dà una spolverata di zucchero a velo a cottura ultimata. Ecco la versione originale, quella di metà ‘800. Del resto in quel periodo il cioccolato aveva conquistato tutta Europa ed era una “moda” che tutti seguivano.

Bocconotto abruzzese

Quella appena descritta è la versione originale, quella della tradizione. Esistono altre varianti?

Io e mia sorella Claudia, all’interno della Bottega, nel cuore di Castel Frentano, abbiamo realizzato diverse varianti di gusto molto apprezzate: il Bocconotto con crema pasticcera e cannella, la variante con crema al cioccolato, ma anche una profumata versione con crema al limone e una aromatica a base di crema di caffè. In questi ultimi casi, la parte di copertura è fatta con la mandorla bianca.

Bocconotto abruzzese

Da dove nasce la passione per queste tradizioni culinarie?

Abbiamo iniziato circa 10 anni fa con l’attività. Io e mia sorella non facevamo altro che incontrare persone a Castel Frentano che arrivavano da paesi e città vicine appositamente per acquistare i Bocconotti e, spesso, fermavano me e Claudia per chiedere informazioni su dove trovare quelli più buoni. Visto che la nostra famiglia possedeva la ricetta antica e la nostra nonna era considerata la miglior pasticcera in assoluto, abbiamo deciso di aprire la Bottega del Bocconotto. La nostra intuizione ci ha dato ragione e oggi abbiamo tantissimi clienti!

Bocconotto abruzzese

Quali sono le caratteristiche del Bocconotto di Castel Frentano?

Si parte sempre da materie prime di qualità, dalla farina alle uova per la frolla, dalle mandorle al cioccolato per la farcitura. La stessa cosa vale anche per gli altri ingredienti. Degustando il Bocconotto si deve subito percepire la fragranza dell’involucro esterno che deve mantenersi inalterato a lungo, come se fosse stato appena sfornato. Poi si aggiunge il gusto equilibrato e non stucchevole: l’uso dell’olio extravergine d’oliva, al posto del burro, di sicuro dona alla frolla una leggerezza unica. Il ripieno deve essere abbondante, percepibile al primo morso. Anche in questo caso non devono esserci spigolosità o prevaricazione di un sapore sull'altro: l’insieme deve essere bilanciato, soffice e invitante.

Bocconotto abruzzese

Ci sono occasioni particolari o momenti della giornata consigliati per gustare questa prelibatezza abruzzese?

Il Bocconotto, per usanze e tradizioni, è sempre il protagonista di ogni festa e di ogni occasione importante, come battesimi, matrimoni, compleanni e così via. È un dolce talmente buono e sano che si sposa alla perfezione con la colazione mattutina, accompagnata da caffè, cappuccino, latte e succhi di frutta, ottimo come merenda e l’ideale da servire come fine pasto, pranzo o cena che sia. Semplice e genuino si può assaporare quando si vuole!

www.bottegadelbocconotto.it