Bollicine d’autunno: a Genazzano 87 etichette da degustare

Un evento spumeggiante in compagnia delle cuvées più interessanti del panorama nazionale e internazionale: a Genazzano torna la Giornata Nazionale delle Bollicine – Capitolo d’autunno 2017, di scena il 16 ottobre nella splendida cornice dell’Aminta Resort, immerso nel verde della campagna romana, regno della cucina gourmet dello chef stellato Marco Bottega.

Giornata Nazionale delle Bollicine

Organizzata da Première Italia, tra le prime distribuzioni italiane specializzate in bollicine, la kermesse sarà anche stavolta l’occasione perfetta per degustare 87 etichette di cui 45 champagne, per un totale di 28 produttori d’eccellenza provenienti da altrettanti terroir, tutti da scoprire.

Giornata Nazionale Bollicine

Una selezione che rispecchia la filosofia di Première, da sempre orientata alla scelta delle bollicine maggiormente rappresentative del terroir d’appartenenza, in grado di incarnare freschezza, eleganza e alta bevibilità, racchiusa in un catalogo accurato che sarà presentato nell’ambito della manifestazione.

Tra le novità inserite nella nuova selezione, meritano una menzione speciale le prestigiose maison di champagne aderenti alla kermesse.

Giornata Nazionale Bollicine

La Maison de Venoge, con sede a Épernay, creata nel 1837, tra le più antiche Maison di Champagne oggi in commercio, prima Azienda nel mondo del vino ad utilizzare etichette illustrate, presenterà la sua prestigiosa linea Princes in quattro versioni: Extra Brut, Blanc de Blancs, Rosé e Blanc de Noirs, riproponendo le storiche bottiglie create da Joseph de Venoge in onore dei Principi della corte d’Orange.

Dal Comune 100% Grand Cru di Chouilly, Vincent e Marcelline Legras delizieranno i palati dei partecipanti con la potenza dei propri Chardonnay.

Giornata Nazionale Bollicine

Ad arricchire la manifestazione anche gli Champagne di Mary-Sessile e Beaugrand, due delle aziende facenti parte de “Les Fàbulleuses de Champagne”, associazione composta da sette giovani donne produttrici, unite da un’unica filosofia: passione, spontaneità, senso dell’eleganza e bien vivre.

Per l’Italia il piemontese Roberto Garbarino, in rappresentanza della zona delle Langhe, con gli spumanti prodotti con uve Chardonnay, Pinot Nero e Moscato d’Asti, il Trento DOC Brut e Rosé della Cantina Roverè della Luna dall’omonimo paese trentino; i Franciacorta di Roberto Turra, provenienti da vigneti situati ai piedi del Monte Orfano produttori di Chardonnay tra i più eleganti della Franciacorta; dall’Umbria le bollicine millesimate di Decugnano dei Barbi, primo produttore di metodo classico della regione.

Giornata Nazionale delle Bollicine

Non mancheranno poi alcune tra le più ricercate bollicine internazionali come quelle di Exton Park, vigneti piantati nel 2003, situati nella South Downs, Hampshire, Inghilterra; di Sieur d’Arques dal comune di Limoux- Languedoc-Roussillon - ove i monaci benedettini dell’Abazia di St. Hilaire, produssero nel 1531 la “première bulle”, il primo spumante al mondo. In anteprima anche il Mas Bertran, i cui vigneti sono collocati nell’Alto Penedés, una tra le regioni vitivinicole Spagnole di maggior prestigio. Inoltre tra i produttori internazionali ci sarà modo di conoscere il teutonico discendente di Georg Christian von Kessler che fondò l’azienda il primo Luglio 1826, primo produttore di spumanti della Germania.