Pillole di stile... bon ton a tavola, ecco le regole

Giunti alla cena romantica della vostra vita, quali sono le regole del bon ton a tavola? Cosa fare se vi trovate di fronte a una miriade di bicchieri e posate? Per prima cosa, seduti al tavolo, prendete il tovagliolo alla vostra destra e adagiatelo sulle gambe anche se la cena non è ancora iniziata. Fate scegliere la vostra compagna per prima. Non ordinate piatti troppo sofisticati se non sapete come mangiarli, ad esempio le ostriche o le aragoste. Fate ricadere la vostra scelta su qualcosa di semplice e non eccessivamente costoso ed evitate di far diventare matto il cameriere con richieste assurde o troppo particolari. Prendete le posate che si trovano più all’esterno del piatto, e procedete in questo ordine per tutte le portate. Per i bicchieri, sappiate che il più grande è in genere destinato all’acqua, anche se molti ristoranti impiegano un bicchiere da vino a calice ampio e capiente. In ogni caso, per evitare di sbagliare, tenete conto che il sinistro è di norma per l’acqua mentre il destro per il vino bianco o rosso. E ora, non vi resta altro che godervi la serata!

Mita Luciani Ranier

Bon ton a tavola

Biografia dell'autrice

Mita proviene da un’antica famiglia aristocratica, cresce in un ambiente dove l’etichetta e le regole del “saper vivere” non sono solo un insieme di precetti comportamentali, ma un vero stile di vita. Il suo lavoro nel campo delle Pubbliche Relazioni la spinge a voler condividere le sue competenze innate e acquisite in questo ambito. Prima in televisione, poi girando per l’Italia e all’estero, fino alla fondazione di Ieparome, International Etiquette and Protocol Academy of Rome. Lo scopo è quello di formare ragazzi, professionisti e non, che desiderano affermarsi professionalmente e personalmente.

Saper parlare in pubblico, gestire le situazioni conflittuali in ufficio, scegliere il proprio guardaroba, presentarsi correttamente ad un impegno di lavoro o preparare una tavola, sono situazioni alle quali facciamo fronte giornalmente. Accrescere le nostre competenze, significa poterle affrontare nel modo giusto e in maniera più disinvolta e naturale. Una risorsa in più per ognuno di noi.

ieparome.com