Botticino Doc: eccellenza di Lombardia

Lungo le suggestive pendici della Valverde sorge un piccolo insediamento naturalmente votato alla coltivazione di uve, da cui nasce un rosso pregiato dal gusto inconfondibile: il Botticino Doc.

botticino

La città a est di Brescia che dà il nome al nettare, celebre per la lavorazione di marmi di alto pregio, è il luogo d’elezione per la produzione del Botticino: qui la coltivazione della vite vanta origini antichissime risalenti addirittura a cinquemila anni prima di Cristo, mentre testimonianze dell’importanza commerciale del Botticino risalgono a prima del XIX secolo. Tuttavia solo in tempi più recenti le potenzialità del prezioso vino sono state riconosciute, grazie all’impegno dei piccoli produttori locali che ha portato all’ottenimento nel 1968 della Doc, Denominazione di Origine Controllata.

botticinoL’area di produzione è molto ristretta e comprende, oltre a Botticino, una parte del territorio di Brescia e il Comune di Rezzato. La favorevole esposizione dei terreni, soleggiati e riparati dalla catena delle Prealpi, la consistenza argillosa e ricca di calcare dei suoli, il clima caldo con forti escursioni termiche tra giorno e notte rendono la zona perfetta per la produzione di vitigni dal forte sentore aromatico.

botticino

Il Botticino nasce dal mix equilibrato di quattro vitigni: Barbera, per almeno il 30%, che dona al vino una buona struttura e una naturale predisposizione all’invecchiamento; Marzemino, per una percentuale minima del 20%, in grado di dotare il nettare del caratteristico aroma fruttato; corpo, equilibrio tannico ed eleganza si devono alle uve Sangiovese, presenti per almeno il 10%, così come la Schiava gentile, ultimo vitigno dell’assemblaggio, che conferisce freschezza e fragranza al bouquet.

botticino

Il Botticino si presenta di color rosso rubino con riflessi granata. Al naso esprime aromi di frutta rossa, vaniglia e pepe, mentre in bocca è asciutto, morbido e vellutato, moderatamente tannico, ben strutturato e gradevolmente armonico. Si fa apprezzare al meglio in gioventù o dopo un periodo di medio invecchiamento.

botticino

Vino di medio corpo, a tavola il Botticino Doc si abbina perfettamente con primi piatti conditi con sughi di carne, carni bianche o rosse: arrosto, spiedini di carne, grigliate miste o piccola selvaggina.