Champagne Gala Night: 4 chef stellati per una cena esclusiva

L'estate bussa alla porta con le prime serate esclusive sotto le stelle: il 17 giugno Alassio risplende con l'evento Champagne Gala Night, la cena stellata organizzata per inaugurare la VI edizione di Un Mare di Champagne.

Champagne Gala Night

Location d'eccezione La Sun Terrace del Diana Grand Hotel, illuminata da quattro chef stellati, emblema dell'eccellenza della cucina italiana, chiamati a ideare un menu degustazione in collaborazione con gli chef del Consorzio Macramé - Dire Fare Mangiare, in cui ogni piatto verrà esaltato dall'abbinamento con un grande champagne.

Champagne Gala Night

Un autentico percorso trasversale tra cucine di territori differenti, in compagnia degli chef Massimo Camia del Ristorante Camia (CN), Matias Perdomo, Contraste (MI), Andrea Ribaldone dell'Osteria Arborina (CN) e Giuseppe Ricchebuono del Vescovado di Noli (SV), artefici di un viaggio attraverso terra e mare, tradizioni e contaminazioni, nel rispetto della materia prima e dell’estetica dei piatti.

Champagne Gala Night

Massimo Camia apre il suo primo ristorante a Mondovì nel 1986 con la moglie Luciana. Nel 1990 si sposta a Barolo in piazza, in quella che è conosciuta come la Locanda nel Borgo Antico e nel 2001 conquista la stella Michelin. Nel 2013 lo chef apre il suo ristorante a La Morra, proponendo una cucina intimamente legata al territorio.

Champagne Gala Night

Chef stellato del Ristorante Vescovado di Noli, il savonese Giuseppe Ricchebuono fa il suo esordio nel mondo della ristorazione alla fine degli anni '80, con diverse esperienze maturate dapprima in prestigiose cucine in Italia e all'estero, e poi nel suo ristorante La Fornace di Barbablù, aperto nel 1992 nel paese natale, a Vado Ligure, dove la sua cucina subisce una svolta fondamentale con la rivisitazione di ricette classiche, un'attenzione accurata per le materie prime e la cura dell'estetica dei piatti. Un'evoluzione che lo porta a ottenere, nel 2002, l'ambita stella Michelin, conquistata grazie ai suoi piatti, tra terra e mare, fatti di materie prime semplici e genuine, rivisitati in chiave creativa e trasformati in veri e propri capolavori culinari.

Champagne Gala Night

Photo Credits: Guido De Bortoli

Classe 1980 e una grande passione per la cucina per l'uruguaiano Matias Perdomo, chef del Contraste di Milano. Un percorso di crescita e conoscenza della tradizione italiana caratterizza la sua carriera, così esaltante da condurlo alla stella Michelin. Una cucina ricercata, frutto di studi accurati ed eclettiche sperimentazioni.

Champagne Gala Night

Photo Credits: Gianluca Grassano

Piemontese doc, Andrea Ribaldone cresce nelle cucine di Riccardo Aiachini, fondatore del Ristorante La Fermata di Alessandria, che considera suo maestro di vita e di lavoro. Lavora poi nel ristorante Lucas Carton del celebre chef Alain Senderens, e nel 2003, ottiene la sua prima Stella Michelin. Nel 2012 è executive chef di Eataly Tokyo e fonda ARCO srl, società di management nella ristorazione, mentre due anni dopo apre I Due Buoi ad Alessandria, premiato con la stella Michelin nel dicembre 2015. Tra le sue esperienze più significative ha guidato per tutto il periodo di Expo Milano 2015 il ristorante Identità Expo San Pellegrino, in collaborazione con Magenta Bureau, e ha coordinato, insieme a Domenico Schingaro, i sei ristoranti di Borgo Egnazia in Puglia, tra i migliori luoghi di ospitalità in Italia. Nel 2015 inaugura il suo ristorante Osteria Arborina nella frazione Annunziata di La Morra, in provincia di Cuneo, nel cuore delle vigne dove viene prodotto il cru Barolo DOCG Arborina, dove propone una cucina golosa ed elegante, un gioco di consistenze e contrasti, nel rispetto della materia prima e con l’idea di raccontare la tradizione enogastronomica della regione con una vena creativa e contemporanea.