Artigianalità e innovazione: le cucine Giorgetti

Il raffinato sapere manifatturiero, espressione del più puro made and manufactured in Italy, e l’innata capacità innovativa delle cucine Giorgetti ridisegnano l'ambiente più conviviale della casa, esaltando il lifestyle dell'azienda, da 120 anni impegnata a interpretare al meglio abitudini, gusti e mercati, dando vita a soluzioni dal sapore squisitamente contemporaneo.

Cucine Giorgetti

Un’approfondita ricerca stilistica e un'accurata qualità delle materie prime impiegate caratterizzano le cucine Giorgetti, progetti architettonici tout-court, elementi d’arredo senza tempo che si inseriscono con disinvoltura in ogni tipo di ambiente, come la nuova GK.03.

Dinamica e al contempo sofisticata, la cucina GK.03 rappresenta perfettamente l'artigianalità e l'innovazione industriale del marchio. Le superfici nette e senza soluzione di continuità, le forme rifinite in ogni particolare, la ricerca sui materiali e sui loro accostamenti restituiscono un’estetica di grande impatto in grado di incarnare il trait d'union tra l’ambiente cucina e il mondo dell'interior design.

Cucine Giorgetti

Il legno, materiale d'elezione del brand, avvolge con eleganza le ante tagliate a 45°, incontrando dinamicamente il top, anch'esso caratterizzato dal medesimo taglio. Altro pregiato dettaglio stilistico è la maniglia che taglia la parte superiore dell'anta, declinata in alluminio nella parte superiore e in legno massiccio nella parte inferiore. Un ensemble particolare in cui spicca la bellezza dei materiali naturali, quali il noce canaletto proposto nella sofisticata tonalità di grigio, accostato alla disegnatura grafica del marmo zebrino e agli elementi stilistici in bronzo titanio spazzolato.

Cucine Giorgetti

Cucine Giorgetti

Proprio il materico marmo zebrino, infatti, veste di delicate venature il piano del carrello Alfred, altro elemento stilistico dalle forme ricercate e dall'impiego flessibile: il complemento, realizzato in legno di noce canaletto massello, è dotato di cassetti che, ruotando su un perno, restituiscono la magia di un movimento a ventaglio. Alcuni accessori, come i taglieri a incastro, completano le funzionalità dell’elemento. Pensato come supporto all’attività dello chef, questa soluzione entra con una sua autonomia nelle collezioni Giorgetti, rivelando la sua anima versatile e indipendente.

Cucine Giorgetti

La funzionalità di GK.03 è ravvisabile anche nell'operatività della parete attrezzata, posta in una zona separata, dietro la raffinata isola. Nella composizione proposta, infatti, il progetto integra il concetto di boiserie e quello di cabina armadio, dove tutto risulta a portata di mano, all'insegna della pura funzionalità.

Cucine Giorgetti

Gli elementi a muro ospitano gli attacchi per le mensole, elettrificate senza cavi e quindi facilmente spostabili a seconda delle esigenze, e una serie di accessori per organizzare stoviglie e bottiglie, compreso un sistema integrato predisposto per la coltivazione idroponica di aromi.

Cucine Giorgetti

Cucine Giorgetti

In un continuo rimando fra architettura e design, la nuova GK.03 è progettata inoltre per integrarsi totalmente con il nuovo sistema MTM, designato da Carlo Colombo, ed è accessoriata con alcuni componenti aggiuntivi che rivelano l’intenzione di Giorgetti di costruire anche per l’ambiente cucina un vero e proprio sistema da personalizzare secondo il gusto personale.

Cucine Giorgetti

Cucine Giorgetti

Da segnalare, infine, la partnership d'eccellenza con la prestigiosa coltelleria Michele Massaro & L’antica forgia Lenarduzzi, che ha realizzato a mano e in tiratura limitata una linea di coltelli in acciaio lavorato al carbonio per accessoriare la cucina GK.03, impreziosita così da raffinati strumenti professionali, risultato della lunga esperienza del laboratorio friulano al fianco degli chef più rinomati.

www.giorgettimeda.com