Enoteca Bulzoni: vini e cucina a Roma

Dal 1929 rappresenta un punto di riferimento per i wine lovers della città eterna, situata in uno dei quartieri chic della capitale, a Viale Parioli, e che da oggi inaugura un nuovo capitolo della sua lunga storia: l’Enoteca Bulzoni diventa Enoteca con cucina.

Enoteca Bulzoni

Il 12 ottobre, infatti, dopo un periodo di ristrutturazione, lo storico locale aperto nel 1929 da Emidio Bulzoni torna a impreziosire l’offerta enogastronomica romana, introducendo il concept di Vino e Cucina, fortemente voluto dai fratelli Alessandro e Riccardo Bulzoni.

Enoteca Bulzoni

Enoteca Bulzoni

Una piccola cucina a vista e un nuovo banco ridefiniscono gli spazi della struttura nata in origine come rivendita di Vini e Oli, grazie all’esperienza apportata da Emidio Bulzoni, nonno di Alessandro e Riccardo e autore di un trattato di “Consigli e pratica del commercio vinicolo”. All’epoca il negozio vendeva soprattutto vino, aceto e olio sfuso destinati agli operai e alle famiglie che allora abitavano la zona.

Negli anni ’50 subentra nel negozio Sergio Bulzoni, che introduce i primi vini imbottigliati e i prodotti dall’estero, ma la vera svolta è nel 1972: i vini si vendono ormai esclusivamente in bottiglia, con una piccola mescita al bicchiere che permette al cliente di assaggiare il vino sul posto. Bulzoni diventa quindi ufficialmente Enoteca.

Enoteca Bulzoni

Dalla metà degli anni ‘80, con la terza generazione alla guida, l’Enoteca Bulzoni ha assunto un’identità più forte nel mondo del vino, arricchendo la propria offerta con produzioni artigianali di alta qualità, piccoli artisti del vino, prodotti naturalmente, senza l’aggiunta di sostanze chimiche, né in vigna né in cantina, veri e propri “vini di esperienza”.

Enoteca Bulzoni

Enoteca Bulzoni

Ora, con l’introduzione della cucina, il nuovo format apporta una nuova fruizione del vino, più completa, offrendo un’esperienza wine a 360°, dall’acquisto di una bottiglia, alla degustazione dal banco, all’abbinamento con piatti gustosi comodamente seduti ai tavoli della sala centrale dai toni rosso vinaccia avvolta da due piani di bottiglie.

Enoteca Bulzoni

La carta dei vini racconta la “la logica del vino” della famiglia Bulzoni, categorizzandolo in: vini moderni, prodotti secondo tecniche di enologia moderna; vini come una volta, prodotti secondo modelli legati al passato, quando l’intervento umano era poco aggressivo sia in vigna che in cantina; vini estremi, prodotti da vignaioli artigiani senza l’addizione di sostanze chimiche.

Enoteca Bulzoni

In abbinamento la cucina è ricca di piatti espressi sostanziosi, dai tortellini alle pappardelle con frattaglie, dall’ossobuco al pollo, proponendo inoltre un’ampia selezione di verdure, tapas, pinxtos, salumi, formaggi, tutte materie prime provenienti da produttori artigiani, in linea con gli ideali di genuinità della famiglia.

«Questa cucina ci permetterà di comunicare meglio con il cliente, di comunicare il vino, soprattutto il vino che noi chiamiamo estremo», precisa Alessandro Bulzoni.