L'Oriente e i suoi tesori: alla scoperta del durian

Questa settimana la nostra esplorazione culinaria si sposta nelle terre di Sandokan, esattamente in Malesia, Thailandia e Indonesia, dove troviamo un frutto dal colore acceso e dall'odore inebriante, ricco di sostanze nutraceutiche: il durian.

Ricoperto da spine acuminate, la spessa buccia del durian nasconde un cuore tenero e cremoso. Il colore varia dal bianco al rosa, fino ad assumere tonalità rossastre, mentre, per quanto riguarda le sue dimensioni, può raggiungere i 30 centimetri di larghezza e i 5 chili di peso. Nonostante l’odore pungente, la polpa del durian maturo è dolce e ha un sapore talmente particolare da non poter essere descritto efficacemente a parole, come se fosse un mix dei migliori frutti tropicali.

durian frutto

Il durian è definito un super alimento: studi  del 2011 riportano che il contenuto dei flavonoidi, composti polifenoli con capacità antivirali e antiossidanti, è dieci volte superiore ad altri frutti in cui è presente: questa caratteristica facilita l’attività antitumorale del durian, in quanto ritarda l'invecchiamento cellulare.

È inoltre una buona fonte di antociani, oltre che un’importante riserva di beta-carotene e di triptofano, il quale regola le attività nervose; è ricco di vitamine C, B1, B2 e B6. Per quanto riguarda i minerali, il durian presenta notevoli quantità di ferro, fosforo, magnesio, potassio, rame, zinco e manganese (importante co-fattore per la produzione dell’enzima superossido-dismutasi, forte antiossidante naturale).

durian frutto

Nelle zone asiatiche viene consumato dalle donne in gravidanza: la medicina cinese insegna, infatti, che questo frutto è in grado di accelerare il metabolismo, garantendo così il sano sviluppo del nascituro. Anche le foglie della pianta sono usate per creare infusi contro stati influenzali o come impacchi lenitivi sull'epidermide.

durian frutto

Nonostante abbia notevoli encomi riconosciuti dalla ricerca scientifica alimentare, il durian presenta anche alcune controindicazioni: sembra infatti che, oltre al forte odore, un secondo effetto collaterale del durian sia quello di creare fastidio a chi ne consuma in grandi quantità, a causa delle proprietà caustiche nei confronti di labbra e gola.

Alcuni studi avrebbero portato alla luce problemi per coloro che soffrono di colesterolo alto e ipertensione: in questi casi quindi, è consigliabile chiedere il parere del medico curante prima di procedere con il consumo di questo frutto.

Dr.ssa Laura Bartoli*

*Biologo nutrizionista - Info e contatti