Champagne

 

Questa settimana parliamo di un gelato “Stellato”.

Cosa significa gelato stellato? E' una linea di gelati di altissima qualità, preparato con materie prime prestigiose.

In occasione dell'evento Wine Expo svolto nel prestigioso Palazzo Rospigliosi a Zagarolo, 8 e 9 Giugno 2014, ha visto la partecipazione di aziende importanti di tutta Italia, ed era presente anche una famosa azienda Biodinamica francese Beaufort.

testata_andre lav

L'attività di André e Jacques Beaufort va citata non solo per la straordinarietà delle loro bottiglie. Ormai da anni (circa 45 anni) l'azienda non utilizza più diserbanti e procede a una sarchiatura superficiale per limitare la diffusione delle erbacce senza intaccare le radici della vite. I concimi chimici sono sostituiti da un compost vegetale. Ripartito su tutta la superficie del suolo, trattiene la quantità di humus necessario alla vite e costituisce una sorta di schermo che mantiene più a lungo l'umidità in caso di siccità.
Un modo esemplare di imporsi sul mercato, puntando non solo al fatturato ma orientandosi anche al rispetto della natura e alla salvaguardia della salute dei consumatori.

L'azienda è stata tra le prime in Francia a convertire la produzione da convenzionale a biodinamico.

In Italia sempre più persone, si avvicinano al mondo dell'agricoltura biodinamica; soprattutto giovani ma anche agricoltori stufi di utilizzare pesticidi che fanno male prima a loro e poi a chi mangia e/o beve i loro prodotti.

 

Curiosità: Che cos'è l'agricoltura biodinamica?

Quando si parla di agricoltura biodinamica in realtà si dovrebbe parlare di un ‘modo di fare agricoltura’ dove è tutta la fattoria ad essere un vero e proprio organismo ’vivente’ che opera in modo complesso. Piante, terreno e animali sono parte di un unico sistema le cui relazioni si bilanciano tra loro senza bisogno di input esterni, in un ciclo dove tutto rinasce e muore.

E' un metodo che va oltre l'agricoltura biologica.

 

Ricetta per 1 Kg di gelato:

 

420 gr Latte

230 gr Panna

170 gr Zucchero

180 gr Champagne

 

Valori nutrizionali per 100 gr di prodotto:

32 mg Colesterolo

180   Kcal

 

Allergeni: Latte e derivati

 

Procedimento: preparare gli ingredienti (latte, panna e zucchero) e versarli nel frullatore, frullate per un minuto, poi inserite lo Champagne e frullate per circa 30 secondi, versate il tutto nella gelatiera. Dopo circa 25 minuti il gelato è pronto.

Gelato allo champagne preparazione Cucine d'Italia

 

Abbinamento: con Lamponi, Fragoline di bosco.

 

Consigli: per la scelta dello Champagne, vi consiglio un millesimato Grand Cru, fruttato e aromatico.

 

Degustazione: il gelato va prima odorato per sentire i profumi dello Champagne, poi in degustazione al palato si percepisce subito il freddo del gelato e la dolcezza dovuta agli zuccheri presenti nel gelato. Finito l'effetto del dolce/freddo esce lo Champagne con tutte le sue qualità organolettiche che contraddistinguono questo fantastico prodotto.

 

                                                                                         Gelateria Greed

                                                                                          Dario Rossi