Si prepara a Venezia il palcoscenico di Gusto in Scena, la manifestazione ideata e curata dal critico eno-gastronomico Marcello Coronini, che dal 28 al 29 Febbraio vedrà imprese di qualità, cuochi stellati e pasticceri condividere uno spazio privilegiato all'interno della Scuola Grande di San Giovanni Evangelista.

gusto in scena

Nelle sezioni previste, il Congresso di Alta Cucina, I Magnifici Vini, Seduzioni di Gola e Fuori di Gusto, protagonista indiscussa sarà la Cucina del Senza e le sue nuove frontiere: si tratta di un vero e proprio stile di vita alla ricerca del benessere iniziando dalla tavola, con l’eliminazione del sale, dello zucchero e dei grassi dai cibi. La Cucina del Senza è stata ideata proprio da Marcello Coronini e ha  il sostegno di importanti personalità del mondo scientifico e accademico, tanto che la stessa manifestazione Gusto in Scena ha ottenuto per tre anni consecutivi il patrocinio del Ministero della Salute.

gusto in scena

Chef stellati italiani mostreranno come applicare i principi della Cucina del Senza durante le 16 Masterclass del Congresso, con primi piatti realizzati senza grassi aggiunti e secondi piatti senza sale. Maestri pasticceri proporranno invece dessert senza zucchero aggiunto. Attenzione è rivolta anche alle intolleranze, con la creazione di una pizza senza sale, senza grassi aggiunti e senza glutine.

gusto in scena

La sezione I Magnifici Vini mostrerà invece una rigorosa selezione di cantine italiane ed europee, suddivisi in quattro categorie: i vini di mare, di montagna, di pianura e di collina. La classificazione brevettata da Coronini stesso a livello europeo si basa sull’ambiente di produzione, incluse caratteristiche, sapori e profumi. Spazio poi ai prodotti gastronomici italiani, che trovano la massima espressione in Seduzioni di Gola, un inno alle specialità e alle golosità dell’alta gastronomia sia italiane che europee. Gusto in Scena coinvolgerà anche l’intera città di Venezia grazie a Fuori di Gusto, dove i ristoranti, i bacari e gli hotel della città daranno vita a un originale menù dedicato alla Cucina del Senza.