Gusto Kosher: viaggio alla scoperta dell'enogastronomia ebraica

La millenaria tradizione enogastronomica ebraica torna in scena a Roma con Gusto Kosher, in programma da oggi fino al 25 novembre.

Gusto Kosher

Il principale e più longevo evento dedicato alla cultura gastronomica giudaica quest'anno viene celebrato in concomitanza con la conclusione delle celebrazioni per il 70° Anniversario dello Stato di Israele e, per l'occasione, Gusto Kosher incrementa durata e location, coinvolgendo, oltre al quartiere ebraico, anche Eataly e IED Roma e proponendo al pubblico un viaggio alle origini del gusto, alla ricerca della genesi dei sapori.

Gusto Kosher

Il tema dell'edizione 2018, "In principio B'reshith | Racconti di grani e spezie", richiama infatti l'antica tradizione della coltivazione dei grani e il suo impatto fondamentale nella storia dell’umanità: la costruzione di canali per irrigare il terreno e la necessità di difendere il raccolto hanno spinto le prime società umane ad abbandonare il nomadismo per forme di organizzazione sempre più stanziali e complesse.

Gusto Kosher

Conosciute e apprezzate fin dall’antichità - non solo per insaporire i piatti ma soprattutto per conservarli, oltre che per scopi terapeutici e curativi - le spezie sono responsabili di grandi trasformazioni nella società, tracciando rotte mercantili che hanno aperto le porte di nuovi mondi, donando un contributo eccezionale alla conoscenza di popoli e territori.

Gusto Kosher

Il tema di Gusto Kosher 2018 permette dunque di ripercorrere la storia dello Stato ebraico attraverso il cibo: Israele era parte della regione storica del Medio Oriente nota come Mezzaluna Fertile, dove fin dal Neolitico si svilupparono le prime civiltà agricole e le prime grandi nazioni dell'antichità, così come nel deserto del Negev sono diverse le tappe che le carovane percorrevano lungo la Via delle Spezie, tra il XV e il XVI secolo. Ecco perché la scelta è ricaduta sul termine B'reshith, la parola ebraica che significa in principio e che dà inizio alla lettura del primo dei cinque libri della Torah, in cui si narra della creazione del mondo da parte di Dio.

Gusto Kosher

Tanti gli ospiti chiamati a interpretare una suggestione così ricca di spunti, tra cui celebri chef come Omri McNabb del ristorante Night Kitchen Berlin di Berlino, Bar Shira e Gilad Livnat dell’Imperial Group, fondatori dell'Imperial Red a Gerusalemme e dell'Imperial Cocktail Bar a Tel Aviv, ma anche l'ospite italiano Guido Boemio, chef romano di Bistrot 4.5.