Adattare a oggetto di design un materiale come la trave di acciaio,  normalmente utilizzata per costruire grattaceli e ponti, è sempre una sfida affascinante per il mondo della creatività. E, proprio per questo, l'italiana Kartell non si lascia scappare le novità in linea con la propria storia e idea di design. Ecco allora che, in occasione del Salone del Mobile di Milano, sarà presentato H-Horse, un cavallo a dondolo realizzato dall’azienda giapponese Nendo.

H-horse Nendo Kartell

Questa creazione sfrutta la tipica struttura trasversale a forma di H della trave di acciaio per realizzare un modulo che consente di visualizzare sia la funzione, sia la forza del materiale utilizzato in minime quantità.  La forma conferisce alla struttura una forza meccanica, che - in modo affascinante - trasmigra in H-Horse: una destinazione più giocosa, creativa e ironica. L’esposizione di Nendo a Milano "50 manga chairs" si terrà alla Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, in Piazza Paolo VI n. 6, dal 12 al 17 aprile (orari 10-20).

H-horse Nendo Kartell

Il designer.  Dietro Nendo c’è Oki Sato, un creativo giapponese classe 1977 che nel corso degli anni ha acquisito prestigio a livello internazionale. Nel 2006 è stato inserito da Newsweek Magazine nella lista dei 100 giapponesi più rispettati al mondo, mentre nell’anno successivo la sua attività è stata nominata dalla medesima testata tra le migliori 100 del Giappone. Il 2015 è stato l’anno dei riconoscimenti: Designer of the Year di Maison & Objet,  Interior Designers of the Year di Iconic Awards e Change Maker of the Year 2015 secondo Nikkei Onlin. La creazione H-Horse è solo l’ultima di una serie di collaborazioni di Oki Sato con aziende leader nel settore del design.

H-horse Nendo Kartell

La collaborazione. Fondata nel 1949 da Giulio Castelli e oggi presieduta da Claudio Luti, Kartell è una delle aziende simbolo della progettualità Made in Italy. Una storia di successo raccontata attraverso un’incredibile serie di prodotti, mobili, complementi d’arredo, illuminazione, accessori per la casa, diventati ormai parte del paesaggio domestico, se non vere e proprie icone del design contemporaneo.