Hotel Zash: l'elegante e selvaggia bellezza della Sicilia

Là dove il vulcano incontra il mare, in un mescolarsi di colori vividi e profumi inebrianti, il Country Boutique Hotel Zash rievoca la nobile storia di un'isola selvaggia e meravigliosa coniugandola con un linguaggio architettonico essenziale per lasciar trasparire tutta la bellezza dell'antica Trinacria. 

Il silenzio. Una presenza discreta, invisibile, leggiadra, che riempie l'aria e la carica di ricordi lontani portati dal vento. Un vento che soffia dalle acque limpide del Mar Ionio, inebriando di un'eco salmastra le terre aspre e selvagge del versante orientale della Sicilia, l'Isola del Sole. 

Zash. Un suono onomatopeico simula il sussurro delle foglie che fendono l'aria e si concretizza, a pochi chilometri da Catania, in un Country Boutique Hotel affacciato sul golfo di Taormina e protetto, alle sue spalle, dall'imponenza dell'Etna. In questa antica dimora il silenzio suggella il felice incontro tra un nobile passato e i frammenti della modernità, reso ancora più suggestivo dai colori vivaci e dai frizzanti profumi dell'agrumeto circostante.

Alberghi di lusso in Sicilia

L'immenso giardino che circonda l'Hotel Zash regala quel tocco rurale a un progetto "elegantemente silenzioso" in cui la mente è appagata dalla complessa essenzialità della natura, una semplicità coinvolgente percepibile in tutti gli ambienti dell'Hotel, impreziosita dalla nuda pietra alle pareti che ne protegge e amplifica il fascino. Sapienti alternanze di vuoti e pieni definiscono armonicamente gli spazi, in un susseguirsi di geometrie che accompagnano l'occhio nel suo vagare dal maestoso vulcano fino alle pittoresche distese di sabbia fine e ciottoli.

hotel zash

hotel zash

Come in un dipinto, questi due punti di vista contrapposti sono incorniciati in tutta la loro pura bellezza dalle ampie finestre in legno di castagno che proiettano le suite poste al primo piano della casa padronale direttamente nel cuore della natura. Se un elaborato gioco di specchi permette, nella suite affacciata a Ovest, di apprezzare l'Etna da tutte le angolazioni, in quella rivolta verso il mare, invece, il parapetto in vetro della terrazza rivestita in pietra bianca accompagna lo sguardo fino al porticciolo turistico di Riposto. Gli alti soffitti a volta, i pavimenti in legno di rovere e i rivestimenti in pietra lavica si uniscono al candore delle pareti e ai complementi di design, regalando ambienti equilibrati che favoriscono sensazioni di benessere e relax.

hotel zash

hotel zash

Un senso di pace ancora più profondo si avverte nelle camere in giardino: qui le pareti esterne spariscono per essere sostituite dagli alberi di agrumi che, attraverso le grandi vetrate, sembrano proteggere il sonno in queste stanze dove la dimensione bucolica e rupestre è enfatizzata dalla materica presenza della pietra lavica scelta come rivestimento di vasca da bagno e testata del letto, a richiamare la scala di grigi delle cromie degli arredi.

hotel zash

hotel zash

In una terra verace come quella siciliana, l'accoglienza passa anche per la tavola. Nel Ristorante di Zash la squadra del giovane e talentuoso Chef Giuseppe Raciti - vincitore della medaglia d'argento all'Expo culinaria di Massa Carrara e allievo, in passato, dei due stelle Michelin Maurizio Santin e Massimo Mantarro - propone ogni giorno nuove storie culinarie: sapienti ed esperte rielaborazioni della cucina tradizionale sicula in grado di fondere la creatività tipica di una formazione dal respiro internazionale con il rispetto quasi reverenziale per la storia dei piatti più tipici della regione.

hotel zash

hotel zash

I sapori delle pietanze ben si sposano con l'ambiente intimo e raccolto in cui vengono presentate: il piccolo e suggestivo Ristorante è ricavato, infatti, dal palmento, la vasca in pietra tipica dell'Italia meridionale in cui un tempo si lasciava fermentare il vino. Stretto, dunque, anche il legame con la cantina: la carta dei vini di Zash propone un'accurata selezione dei migliori produttori dell'Etna - con un'attenzione particolare rivolta ai vitigni locali, Nerello mascalese e Carricante - e della Sicilia intera, fino ad arrivare ai grandi classici della tradizione vitivinicola del nostro Paese come Barolo e Chianti.

hotel zash la cantina

La cantina

Situato in una posizione strategica nella Sicilia orientale, Zash sa essere il punto di partenza ideale per un weekend alla scoperta delle meraviglie di questo angolo di isola. Dai vividi colori di Corso Umberto a Giardini Naxos, al Teatro antico di Taormina, splendida perla del III secolo a. C., testimonianza di una delle prime dominazioni che hanno interessato questi territori, rendendoli ricchi di storia e di miti; dalle nuove strade dei vini vulcanici etnei, alle Gole dell'Alcantara, affascinanti canyon naturali profondi fino a 25 metri.

Hotel Zash Uno scorcio delle Gole dell'Alcantara

Uno scorcio delle Gole dell'Alcantara

Le mille facce della Sicilia e le sue apparenti dicotomie rivivono in tutta la loro avvolgente essenza negli spazi di questo Country Hotel. Un soggiorno a Zash vissuto a pieno farà respirare, insieme all'inebriante profumo dei fiori d'arancio che accompagna l'eleganza bucolica di un ambiente di charme, anche il dolce aroma dell'Isola del Sole. Un aroma che, silenzioso nel vento, cavalca le morbide onde del mare per accarezzare le rigogliose coltivazioni spontanee e giungere fino agli aspri suoli lavici che sembrano toccare il cielo.

Sara Stopponi

© photo Alfio Garozzo