Italian Cheese Awards 2018: il premio dedicato ai migliori formaggi italiani

I migliori formaggi nazionali prodotti con il 100% di latte italiano saranno i protagonisti della quarta edizione di Italian Cheese Awards, in scena il 13 ottobre al Centro Congressi di "FICO – Eataly World Bologna".

Italian Cheese Awards

Organizzato da "Guru del Gusto" con la collaborazione di Alberto Marcomini, il premio nasce infatti per decretare i "best cheese" di 10 specifiche categorie e attribuire 6 premi speciali.

Sono partiti in oltre 1000 per arrivare in 31 alla finale: ora i prodotti finalisti saranno giudicati da una Commissione di esperti nelle categorie "Freschissimo", "Fresco", "Pasta molle", "Pasta filata", "Pasta filata stagionata", "Semistagionato", "Stagionato", "Stagionato oltre i 24 mesi", "Erborinato" e "Aromatizzato". Il numero uno di ogni categoria sarà proclamato a Bologna nel corso di una serata-evento che riproduce nel format il celebre Oscar cinematografico.

Italian Cheese Awards

«Abbiamo scelto FICO Bologna per la finale – spiega Luca Olivan, responsabile della direzione artistica, gestione eventi e rapporti con gli sponsor di Guru del Gusto, - perché, proprio come il nostro Award, è un progetto ambizioso che vuole mettere la lente su quanto caratterizza la nostra italianità: FICO è uno "show" dove il cibo è qualcosa di più di un elemento nutrizionale, è il centro di una iniziativa culturale, il contesto e l’habitat naturale per Italian Cheese Awards».

Italian Cheese Awards

Sedici le statuette in ottone, evocative di un umanoide con braccia alzate a sostenere una forma di formaggio, complessivamente consegnate tra 10 Awards e ulteriori 6 premi speciali: "Premio al miglior derivato del latte", "Premio al miglior formaggio di montagna", "Formaggio dell’anno", "Premio alla carriera", Premio "Donne del latte" e "Cheese Bar dell’anno".

Italian Cheese Awards

Le nomination dei formaggi finalisti di Italian Cheese Awards sono state stabilite ad aprile, nel corso della kermesse "Formaggio in Villa" a Venezia, dove un ruolo attivo è stato giocato anche dal pubblico, chiamato ad assaggiare i prodotti in competizione e ad esprimere il proprio giudizio, addizionato poi a quello di una giuria tecnica.

«Sarà una terza commissione di specialisti capitanata da Marcomini - prosegue Olivan -  che il 13 ottobre, dopo una fase di assaggio seguito dall’espressione del voto segreta, definirà i numeri 1. Ogni categoria è usualmente composta da 3 finalisti ma, per questa edizione, la sessione “Pasta filata stagionata” ne conta 4 per un ex equo. Il compito della giuria sarà particolarmente arduo».

Italian Cheese Awards

A fare la parte del leone per formaggi inviati sono stati i produttori veneti, lombardi, emiliani, piemontesi, pugliesi e sardi. Una tendenza già evidenziatasi nel 2017 quando a salire sul podio per ricevere gli Awards furono proprio 3 produttori pugliesi, 3 lombardi e 4 veneti.

I finalisti della quarta edizione del premio rispettano la geografia dello scorso anno con qualche outsider come Molise (2 formaggi in finale), Basilicata (1), Friuli Venezia Giulia (1) e Alto Adige (1). In nomination per il 2018 a contendersi la statuetta sono 6 formaggi Veneti, 4 sardi, 3 caci made in Emilia Romagna e in Lazio, 2 campani, 2 pugliesi, 2 lombardi, 2 piemontesi e 2 toscani.

Italian Cheese Awards

«In ottica 2019 – anticipa Olivan – guardiamo con attenzione alla Campania, regione che sta crescendo dal punto di vista caseario e gastronomico in modo esponenziale. Molti sono i giovani che diventati casari portabandiera di antiche tradizioni, a volte in modo creativo».

A chiusura della premiazione tutti i 31 formaggi finalisti saranno gli interpreti di una raffinata degustazione aperta al pubblico.

www.italiancheeseawards.it