Al via il Laboratorio della Rinascita per le eccellenze food delle zone terremotate

Una rete di politici, operatori e cittadini insieme per la prima volta per dare vita al Laboratorio della Rinascita, creato per la valorizzazione e promozione in Italia e all'estero dei prodotti tipici d'eccellenza dei territori coinvolti in eventi sismici.

Laboratorio della Rinascita

Il progetto, ideato dall'Associazione Alfa Fenice in collaborazione con l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, nasce con l'obiettivo di agevolare la ripresa economica delle quattro Regioni colpite drammaticamente dal terremoto, cioè Abruzzo, Umbria, Lazio e Marche, attraverso la costruzione di una piattaforma di contatto tra produttori e compratori.

Laboratorio della Rinascita

Ad inaugurare l'iniziativa il convegno La Forza di Rinascere, in programma presso il primo Ateneo di Roma l'11 aprile, un incontro che riunisce politici, imprenditori, piccoli e grandi produttori di eccellenze alimentari, chef e giornalisti per promuovere e far partire con nuovo slancio l’economia di queste aree ancora fortemente provate dalle conseguenze del terremoto.

Laboratorio della Rinascita

Il Laboratorio della Rinascita, infatti, si propone come un vero e proprio centro di ricerca, sviluppo e promozione per consentire il rafforzamento e la crescita delle imprese produttrici locali, attraverso studi di settore e del mercato mirati a un incremento dei flussi turistici, da attuare attraverso la promozione delle eccellenze enogastronomiche e la creazione di nuove opportunità lavorative.

Laboratorio della Rinascita

In una seconda fase, il progetto prevede l'avvio di una efficace piattaforma web che illustri nel dettaglio le caratteristiche dei territori e dei prodotti ad essi legati e ne consenta l’acquisto tramite un servizio di e-commerce, oltre all'apertura di spazi “ufficiali” destinati alla presentazione, vendita e degustazione dei prodotti.

Laboratorio della Rinascita

Tra le iniziative è prevista anche l’implementazione di un marchio De.Co. che, attraverso l'individuazione di prodotti tipici, possa dar loro il giusto valore, riconoscibile universalmente.

Laboratorio della Rinascita

Per l'occasione, tra le iniziative più golose, i pizza chef dell’Unione Pizzaioli Tradizionali e Ristoratori, hanno creato la pizza Spicchi Speciali, composta da cinque triangoli farciti con prodotti tipici locali appartenenti alle regioni terremotate: lo spicchio Campania vedrà protagonisti il Pomodoro San Marzano Dop, la Mozzarella di bufala campana Dop e basilico; lo spicchio Lazio sarà guarnito con Fior di latte, guanciale soffritto, fave e pecorino; lo spicchio Umbria vedrà spiccare il Prosciutto crudo di Norcia e il Parmigiano Reggiano; lo spicchio Marche avrà funghi di Arquata del Tronto, fior di latte e pomodoro e, infine, lo spicchio Abruzzo presenterà una farcitura con Fior di latte Gran Sasso, Zafferano, Ricotta di pecora grattugiata, maggiorana e timo della Majella.

La gustosa pizza, realizzata ad hoc da pizzaioli del calibro di Alfredo Folliero e Luciano Sorbillo, titolare della pizzeria "Pizz a’ Street" di Napoli, Domenico Caserta della pizzeria "Positano" a Ostia, Ciro Farella della pizzeria "La Lanterna" a San Marcello di Ancona, Antonio Di Lieto del ristorante pizzeria "Da Tony" di Campobasso ed Evandro Taddei, Presidente dell’Associazione Pizzerie Abruzzesi, sarà venduta nei punti vendita dell’iniziativa per sostenere il Laboratorio per la Rinascita.

laforzadirinascere.it