Lalique Hotel & Restaurant: cristalli e ospitalità nel terroir di Sauternes

Un'esclusiva formula di ospitalità nel cuore della regione di Sauternes: tra i rigogliosi vigneti di terroirs di prima scelta, Premiers Grands Crus Classés, impreziosito da luminosi cristalli, sorge Lalique Hotel & Restaurant, terzo concept alberghiero di lusso firmato dal brand francese leader mondiale nella lavorazione del cristallo.

Lalique Hotel & Restaurant

Lalique Hotel & Restaurant

Ospitato nello storico Château Lafaurie-Peyraguey, luogo caratterizzato da una produzione vitivinicola secolare, il nuovo format si aggiunge a Villa René LaliqueChâteau Hochberg di Lalique, entrambi situati a Wingen-sur-Moder in Alsazia, aprendo le porte in concomitanza con il 400° anniversario del maestoso Castello.

Lalique Hotel & Restaurant

Lalique Hotel & Restaurant

Un'avventura tutta nuova, che coniuga in un sofisticato connubio quattro universi, vino, cristallo, gastronomia e ospitalità, un progetto in cui nulla è lasciato al caso, a partire dai raffinati interni, progettati dai designer Tina Green e Pietro Mingarelli, ideatori delle collezioni di mobili e accessori di Lalique Maison, e ispirati proprio al terroir e al pregiato vino di Sauternes.

Lalique Hotel & Restaurant

«Ciò che ci ha ispirato - dichiara Pietro Mingarelli - è stata la bellezza armoniosa della location, con il suo edificio storico circondato da vigneti, le dolci colline del paesaggio, la luce sottile e le nebbie che salgono dal fiume. Un luogo magico che produce un nettare unico al mondo. Il vino è senza dubbio la spina dorsale di questo progetto su larga scala: i colori caldi di Sauternes si ritrovano negli intarsi di cristalli color oro e le uve adornano ogni mobile».

Lalique Hotel & Restaurant

Un accurato e intenso lavoro di ristrutturazione, durato quattro anni e supervisionato  dall'architetto Mario Botta, ha trasformato il Castello in un magico paradiso di pace, riservato agli ospiti in cerca di relax e discrezione, una sosta affascinante per godere dei meravigliosi paesaggi, immergendosi nei profumi delle vigne e nei sapori autentici del luogo.

Lalique Hotel & Restaurant

La priorità dei designer è stata quella di preservare l'identità storica della location, combinando i materiali d'epoca con dettagli contemporanei, tra cui spicca il pregiato cristallo Lalique, presente ovunque a vestire d'eleganza le tre suite e le dieci stanze del Lalique Hotel & Restaurant, il sontuoso salone, le sale del ristorante e, persino, la cantina.

Lalique Hotel & Restaurant

Lalique Hotel & Restaurant

La vite, vera signora della casa, ha ispirato una vasta gamma di cristalli Lalique, incastonati nelle cornici dei letti, su cassettoni, comodini, specchi e divani. Le camere, impreziosite da alcove in legno, sono pennellate da suggestivi tocchi di colore ispirati alle tonalità del vino.

Lalique Hotel & Restaurant

Lalique Hotel & Restaurant

Le lussuose suite, in particolare, sono state progettate per incarnare ognuna uno stile differente: la prima, adornata con lo scenografico lampadario Champs-Elysées, la seconda, situata nella suggestiva torre medievale, presenta al suo interno una comoda sala di lettura, mentre la terza, estesa su due piani, offre una vista privilegiata dell'antica casa di guardia, delle mura di fondazione risalenti al XIII secolo e dell'appezzamento di terra Enclos, cuore storico del terroir di Château Lafaurie-Peyraguey.

Lalique Hotel & Restaurant

Nei bagni declinati in marmo beige i richiami alla vite si concretizzano in delicati ricami sugli asciugamani e in eleganti incisioni sulle maniglie del rubinetto.

Lalique Hotel & Restaurant

Percorrendo l'ampia scalinata, si giunge alla sontuosa biblioteca, impreziosita da una ricca collezione di libri, molti dei quali sulla storia di Sauternes e sui vini bordolesi, ma anche sulla leggendaria opera di René Lalique.

Lalique Hotel & Restaurant

Lalique Hotel & Restaurant

La sosta perfetta per un po' di relax è nell'ampio e lussuoso bar lounge, scandito da superbe composizioni floreali in cristallo, caldo e accogliente grazie al grande camino, arredato con morbidi divani e poltrone e affacciato su un ampio cortile lastricato in pietra.

Lalique Hotel & Restaurant

Ammirando le eteree vetrine bar si scorgono le bottiglie create da Lalique in collaborazione con grandi aziende spirits come The Macallan, Hardy, Beluga e Patrón.

Lalique Hotel & Restaurant

Per chi desidera una pausa rigenerante, la carta offre una accurata selezione di cocktail, ricca di grandi classici e accattivanti mix a base di nettari Sauternes, come il fresco e originale SweetZ ©, un calice di Lafaurie-Peyraguey Sauternes servito con pochi cubetti di ghiaccio e qualche scorza d'arancia, perfetto da sorseggiare all'ora dell'aperitivo o dopo cena. La suggestiva bottiglia, in omaggio alla figura di René Lalique, è solcata da un'incisione raffigurante le curve di una donna, un richiamo a quella creata nel 1928 dal fondatore del brand.

Lalique Hotel & Restaurant

Lalique Hotel & Restaurant

Attraversando la reception nell'edificio principale, si varca la soglia dell'elegante ristorante gourmet: tra le sale particolare menzione merita la serra dalle ampie vetrate, con vista sui vigneti, dal design moderno e accattivante, basata su un concept originale di Mario Botta, con 40 coperti e sovrastata da un soffitto decorato con 120 foglie Champs-Elysées realizzate in cristalli color oro. Anche le sedie e i mobili sono decorati con intarsi in cristallo, conferendo all'ambiente un tocco di classe.

Lalique Hotel & Restaurant

Lalique Hotel & Restaurant

I tavoli, splendidamente vestiti con tovaglie dai tessuti nobili, sono impreziositi con caraffe e calici della collezione 100 Points disegnata dal critico del vino James Suckling, piatti in porcellana Fürstenberg, anelli di tovagliolo Christofle intarsiati con pezzi di cristallo Raisins, pepiera e saliera di Peugeot Saveurs, perfette repliche di quelli creati da René Lalique e Peugeot nel 1924.

Lalique Hotel & Restaurant

Ai fornelli Jérôme Schilling, già Executive Chef al ristorante due stelle Michelin di Villa René Lalique, con la sua cucina gourmet, frutto di esperienza, competenza e innovazione. I piatti, espressamente concepiti per un perfetto abbinamento con i vini della cantina, sono preparati con materie prime accuratamente selezionate, offrendo originali ed estrose interpretazioni in grado di incarnare alla perfezione la sinergia tra alta cucina, vino Sauternes e il cristallo Lalique.

Lalique Hotel & Restaurant

«La base della mia filosofia culinaria rimane semplice. - spiega lo chef - Prodotti stagionali, locali e rispettosi dell'ambiente. La mia cucina è arricchita dalle suggestioni sensoriali provenienti da Château Lafaurie-Peyraguey».

Tra i signature dish del Lalique Hotel & Restaurant il Foie Gras marinato in nero di seppia e cotto in Sauternes a 72 ° C, servito in un delicato guscio di argilla solcato da disegni di René Lalique, e il Rombo cotto al vapore tra due doghe a barilotto, le stesse impiegate per affinare i Sauternes.

Lalique Hotel & Restaurant

La grande conoscenza di vini e di tecniche di vinificazione da parte dello chef si riflette sulle preparazioni in cucina, attraverso le accurate macerazioni di Sauternes con erbe aromatiche , fiori e piante, concepite per impreziosire le pietanze vegetali, o l'impiego di mosti di Cabernet Franc per ammorbidire la carne, o, ancora, la cristallizzazione mediante riduzione del vino e cottura a -180 °, per creare luminosi cristalli di Sauternes.

Anche il forno a legna viene alimentato, oltre che con tralci di vite, con rovere francese marinato in Sauternes e poi essiccato in una camera di calore, in grado di conferire un aroma liquoroso a carne, pesce e verdure grigliate.

Lalique Hotel & Restaurant

Completa l'offerta culinaria la golosa carta dei dolci, opera del pastry chef Stéphane Corolleur, autore di una pasticceria basata sul Sauternes, incorporato direttamente nelle sue creazioni.

Lalique Hotel & Restaurant

Le medesime tecniche impiegate in cucina, tornano protagoniste anche per la pasticceria: il forno a legna, alimentato con legno impregnato di fecce di Sauternes, viene utilizzato per arrostire mele, ananas e altri frutti, mentre i baccelli di vaniglia sono affumicati in legno e macerati nel vino dolce, o, ancora, il delizioso infuso alle fragole armonizzato con Sauternes, un connubio stuzzicante e raffinato.

Lalique Hotel & Restaurant

Ad affiancare il team di cuochi del Lalique Hotel & Restaurant, i tesori delle quattro cantine sotterranee di Château Lafaurie-Peyraguey, che contiene una preziosa collezione di 350.000 vini rossi e bianchi, tra cui venerabili classici ed eccezionali nettari scelti con cura da Adrien Cascio, Head Sommelier di Lalique Hotel & Restaurant.

Lalique Hotel & Restaurant

La lista di vini è ambiziosa: una selezione di 2500 etichette, comprensiva sia di promettenti giovani vini, sia di grandi classici, con un'ampia selezione di Sauternes, Bordeaux crus e Riesling, ma anche di bottiglie internazionali, provenienti principalmente da Spagna e California, oltre a una prestigiosa gamma di Premier Grands Crus, inclusi Châteaux Lafite-Rothschild, Mouton-Rothschild, Latour, Margaux e Haut-Brion, così come Pétrus, Ausone, Cheval Blanc, Angélus e Pavie in rare annate.

www.lalique.com