Colori d’estate: Missing Ocean Chair di Nobody & Co

Le Missing Chairs di Nobody&Co risplendono dei colori d’estate con la rivisitazione firmata dallo studio gallese di design Timorous Beasties e dalla designer tessile Chloe Patience, Missing Ocean Chair.

L’essenzialità delle linee di Missing Chair si veste di eleganti decori e nuove nuance cromatiche, riempiendo la casa o il giardino di suggestioni oceaniche.

missing ocean chair

Missing Ocean Chair sembra giungere appunto direttamente dal fondo dell’oceano: la seduta è avvolta da tubolari in cotone stampato con motivi originali ideati dal team di Glasgow e impreziosito dai delicati ricami in 3D di Chloe Patience, realizzati in cachemire e filamenti fluorescenti che richiamano i materiali impiegati per le reti da pesca.

missing ocean chair

missing ocean chair

L’edizione Ocean conserva il carattere funzionale delle tradizionali Missing Chairs di Nobody&Co, ognuna progettata con una morfologia differente, secondo un’idea di design che concepisce la sedia non come complemento a sé, ma come elemento facente parte di un oggetto più grande, ovvero le sedie, intese come insieme di senso.

missing ocean chair

La funzionalità incontra così l’estetica: le Missing Chairs assumono un significato solo accostate l’una all’altra, mentre le composizioni angolari e a panca giocano con lo sguardo, creando un’illusione ottica attorno alla tavola.

missing ocean chair

L’azienda

Spingendosi oltre i confini dell’artigianato italiano dal 2005, Nobody&Co rappresenta una nuova generazione di azienda di interior design che traduce impulsi visionari in desiderabili, multi-sfaccettati arredi di qualità e oggetti di design forti e anticonformisti.

Fondato da Alisée Matta e Giovanni Gennari, il brand è guidato dalla mentalità del qui e adesso. Condividendo la passione per gli interni e il passato in pubblicità, la coppia di designer decide di creare qualcosa che entrambi stavano cercando: mobili e oggetti che trascendono gli ordinari concetti di design all’insegna di un’innovazione contemporanea.