La mostra Excavation: Evicted in anteprima mondiale a Milano

Presso la sede della Fondazione Luigi Rovati, in corso Venezia 52 a Milano, la galleria newyorkese Friedman Benda presenta in questi giorni in anteprima mondiale il progetto Excavation: Evicted, a cura del designer inglese Paul Cocksedge, in collaborazione con Beatrice Trussardi. Il palazzo in cui ha sede l’esposizione diventerà per la fine del 2018 il primo museo etrusco privato della città.

excavation: evicted milano

Excavation: Evicted è il risultato di un’esperienza di vita di Cocksedge, legata allo sfratto dal suo studio di Londra a causa di un’operazione di sviluppo immobiliare: ecco allora che il designer ha trivellato il pavimento del suo studio per estrarre il materiale da trasformare in cinque diversi pezzi di arredamento, ognuno testimonianza della storia dell’edificio.

excavation: evicted milano excavation: evicted milano

“I risultati testimoniano la stratificazione storica di Londra, dove il cemento ha progressivamente occultato i mattoni vittoriani originali, reperto della precedente vita dell'edificio, nato come stalla”, spiega Paul Cocksedge.

“Usando letteralmente le fondamenta di uno degli spazi creativi di Londra che stanno scomparendo per dare vita a nuovi oggetti, spero di ricordare la natura transitoria e precaria sia dei professionisti in ambito creativo, quanto dei luoghi in cui vivono. Il mio studio ad Hackney mi accompagnerà nel mio spazio di lavoro, sotto forma di opera fatta con materiali di recupero”.

excavation: evicted milano

Il designer

Paul Cocksedge è nato a Londra nel 1978, ha ricevuto un MFA in Production Design al Royal College of Art di Londra e un BFA in Design Industriale presso la Sheffield Hallam University. I suoi lavori sono stati esposti a livello internazionale e si trovano nelle più importanti collezioni pubbliche di tutto il mondo, tra cui quelle del MoMA di New York; Victoria & Albert di Londra; Design Museum di Londra; Museum of Fine Arts di Houston; Museum of Arts e Design di NY.