Principe Galeotto Opinion Ciatti: design medievale

Un omaggio al Medioevo, l’epoca dei re e dei principi, ai preziosi dettagli di forzieri, armature e stemmi, declinati in linee squisitamente contemporanee: le credenze Principe Galeotto di Opinion Ciatti.

Principe Galeotto Opinion Ciatti

Principe Galeotto Opinion Ciatti

«Comincia il libro chiamato Decameron cognominato prencipe Galeotto, nel quale si contengono cento novelle in dieci dì dette da sette donne e da tre giovani uomini». Proprio dall’incipit della celebre opera di Giovanni Boccaccio nasce l'ispirazione per il nome e il disegno della collezione di credenze firmata da Lapo Ciatti.

Principe Galeotto Opinion Ciatti

Principe Galeotto Opinion Ciatti

Borchie, maniglie, serrature, chiavi, elementi medievali declinati in oro 24 carati o in cromo, rimandano ai dettagli di antichi forzieri, solcando con eleganza i contenitori Opinion Ciatti, realizzati in mdf bianco, nero e opaco, e caratterizzati da sofisticate finiture, dalle classiche bianco e nero alle materiche cemento, bronzo e ghisa, rigorosamente applicate artigianalmente.

Linee pulite e geometriche contraddistinguono le credenze, declinate in diverse altezze, adattandosi con facilità ad ogni tipo di ambiente, dal living tradizionale a quello caratterizzato da un'estetica minimalista, arredando con eleganza e discrezione anche ingresso e zona notte.

Principe Galeotto Opinion Ciatti

Principe Galeotto Opinion Ciatti

La variante alta è decorata da 174 borchie, corredata da maniglia e chiave, mentre l’interno, diviso in due parti, può presentare a scelta una doppia composizione a doppi ripiani oppure una soluzione a due vani con ganci appendiabiti e ripiani in cristallo.

Principe Galeotto Opinion Ciatti

Principe Galeotto Opinion Ciatti

La credenza bassa, rivestita ai lati e sulle quattro ante da 136 borchie, è caratterizzata all’interno da due vani distinti e ripiano in cristallo, mentre le ante sono attraversate da eleganti maniglie, realizzate nella stessa finitura delle borchie.