Schioppettino di Prepotto Doc: il nettare rosso del Friuli

Circondato dalle Prealpi Giulie, in Friuli, in un territorio privilegiato profumato dal mare e accarezzato dalle dolci brezze di collina, sorge un piccolo insediamento di appena 1000 abitanti, dove i vitigni crescono rigogliosi, dando vita a un rosso dal gusto unico e inconfondibile: lo Schioppettino di Prepotto Doc.

schioppettino

Rosso pregiato, lo Schioppettino nasce in una terra, il Friuli Venezia Giulia, celebre in tutto il mondo per l’alta qualità dei suoi vini bianchi, dal vitigno omonimo, chiamato anche Ribolla Nera, forse il più noto vitigno autoctono friulano a bacca nera insieme al Refosco dal Peduncolo Rosso.

schioppettino

Così chiamato per la croccantezza dei suoi acini che sembrano riprodurre in bocca un suono simile a quello di uno schioppo, lo Schioppettino vanta una storia molto antica: i primi cenni storici dell’esistenza del vino risalgono al 1282, in un documento rinvenuto nell’Archivio del Castello di Albana. Tuttavia, nonostante le radici millenarie, lo Schioppettino ha alle spalle una storia travagliata, che lo ha portato quasi sull’orlo dell’estinzione. Vessato da infestazioni di Fillossera a fine ‘800 e inizio ‘900, la sua coltivazione subì un forte calo a causa della scelta da parte di molti viticoltori di sostituire i vitigni autoctoni con quelli internazionali, ma non solo: dagli anni ‘70 lo Schioppettino venne messo al bando insieme ad altri vitigni autoctoni italiani in seguito a un’ordinanza da parte della Comunità Europea in cui si vietava l’impianto di vitigni non riconosciuti dai disciplinari delle Doc. Da allora l’impegno da parte dei viticoltori locali consentì di salvare le viti superstiti e di procedere così a un nuovo reimpianto, rivitalizzando la coltivazione delle preziose uve. Da quel momento il pregio dello Schioppettino è cresciuto in maniera esponenziale, culminando nel 1987 con il riconoscimento della Doc Colli Orientali del Friuli.

schioppettino

Prodotto nel territorio compreso nella provincia di Udine, il vitigno cresce rigoglioso soprattutto a Prepotto, territorio caratterizzato da un perfetto equilibrio climatico, situato tra mare e pianura, riparato dai venti freddi del Nord grazie alla protezione delle Prealpi, con frequenti escursioni termiche tra giorno e notte che garantiscono al vitigno spiccate proprietà aromatiche.

schioppettino

Color rubino intenso, con aromi fragranti di ciliegia, frutta rossa, con note speziate, il vino si presenta con una buona struttura, un ottimo equilibrio tra tannini e vivace freschezza. Vino corposo, armonioso, elegante e complesso, a tavola si accompagna a carni rosse arrosto o brasate. Perfetto in abbinamento ai piatti della cucina territoriale tradizionale a base di selvaggina, in particolare con preparazioni a base di erbe aromatiche e spezie.