Taste of Roma 2017: il Festival della cucina gourmet

La capitale torna palcoscenico di uno degli appuntamenti food più attesi dell’anno: Taste of Roma 2017, la kermesse della cucina stellata di scena da oggi fino a domenica 24 settembre nella suggestiva cornice dei Giardini Pensili dell’Auditorium Parco della Musica.

Taste of Roma 2017

Dopo il successo di Taste of Milano e l’attesa per la novità d’inverno Taste of Courmayer in programma a gennaio, la città eterna ospita una quattro giorni in cui la cucina gourmet diventa protagonista incontrando il grande pubblico, spettatore privilegiato che per una volta avrà l’opportunità di vedere all’opera alcuni tra i migliori chef italiani e internazionali, circondati dagli accoglienti spazi verdi dell’Auditorium, celebrando un connubio ormai collaudato, quello tra buon cibo ed emozione.

Taste of Roma 2017

Taste of Roma 2017

15 i ristoranti e i top chef che animeranno la kermesse con 60 portate gourmet tutte da gustare a prezzi competitivi e accessibili a tutti. Lo spirito del festival ideato da BEIT Events è infatti quello di consentire a un pubblico eterogeneo di godere di un’esperienza sensoriale unica, assaporando ricette stellate a costi ragionevoli, esaltando così lo spirito autentico della kermesse, «una grande festa dove gourmet e amanti della buona cucina siedono alla stessa tavola per condividere la loro passione per il cibo», come spiega Mauro Dorigo, General Manager di BEIT Events.

Taste of Roma 2017

Taste of Roma 2017

Anche quest’anno l’alta cucina si lascerà ispirare dall’armonia della musica grazie alla rinnovata collaborazione con la Fondazione Musica per Roma, con una suggestiva novità: uno dei piatti realizzati dagli chef sarà creato seguendo come linee guida la stretta correlazione tra note e arte culinaria, una vera e propria Sinfonia di gusto in grado di racchiudere armonicamente in un’unica portata i quattro momenti fondamentali della melodia: allegro, adagio, minuetto e rondò.

Taste of Roma 2017

Taste of Roma 2017

«Sono lieto di salutare questa nuova edizione di Taste of Roma, un’edizione molto importante per la nostra Fondazione» –racconta José R. Dosal, Amministratore Delegato della Fondazione Musica per Roma - «perché coincide con i 15 anni di attività dell’Auditorium Parco della Musica. Per questo compleanno gli chef hanno deciso di fare un regalo all’Auditorium e a tutti i buongustai: la tradizionale formula che consente a tutti di assaggiare tre prelibatezze dei grandi chef si arricchirà di un quarto piatto dedicato al nostro Auditorium e ispirato al connubio tra cucina e musica. Taste of Roma è del resto da sempre una vera e propria festa dell’enogastronomia, con una formula di grande prestigio che permette al grande pubblico la possibilità di avvicinarsi agli chef stellati e conoscere qualcuno dei loro segreti. Ma la festa non sarebbe completa se non si svolgesse in un luogo bello e ospitale come i giardini pensili del Parco della Musica, che anche quest’anno renderanno Taste of Roma una delle più importanti e prestigiose manifestazioni europee del settore enogastronomico».

Taste of Roma 2017

Tra degustazioni, showcooking e lezioni di cucina, sono numerosi gli eventi che arricchiranno Taste of Roma 2017, a cominciare dalla ormai consolidata collaborazione con Electrolux, azienda leader nella produzione di apparecchiature domestiche e professionali, main partner della manifestazione anche in questa edizione con la Scuola di cucina e quella di pasticceria, in cui gli chef sfoggeranno il proprio talento avvalendosi degli elettrodomestici di ultima generazione del brand e coinvolgendo i partecipanti con workshop, laboratori, showcooking e degustazioni.

Da segnalare anche i due appuntamenti Coffee Experience organizzati da Illy e i laboratori di tasting del Birrificio Angelo Poretti, con focus su originali e innovativi abbinamenti tra cibo e birra.

Taste of Roma 2017

Infine, per chi desidera un’esperienza sensoriale esclusiva senza rinunciare a comfort di lusso torna l’elegante Vip Lounge, dove gustare l’aperitivo gourmet di benvenuto firmato AcquaRoof, locale nel cuore di Roma famoso per i suoi sfiziosi assaggi chiamati “gocce” e i suoi cocktail innovativi.

Ecco i ristoranti e gli chef protagonisti di Taste of Roma 2017:

  • Acquolina, Alessandro Narducci
  • Bistrot 64, Kotaro Noda
  • Glass Hostaria, Cristina Bowerman
  • Il Convivio Troiani, Angelo Troiani
  • Il Tino, Daniele Usai
  • Imàgo all'Hassler, Francesco Apreda
  • La Pergola-Hotel Rome Cavalieri, Heinz Beck
  • La Terrazza Hotel Eden, Fabio Ciervo
  • Marzapane Roma, Alba Esteve Ruiz
  • Metamorfosi Mirabelle Hotel Splendide Royal, Roy Caceres e Stefano Marzetti
  • Per me, Giulio Terrinoni
  • Stazione di Posta, Luigi Nastri
  • Achilli Enoteca al Parlamento, Massimo Viglietti
  • Tordomatto, Adriano Baldassarre.