Primavera all'insegna del gusto sulle terrazze del Giuda Ballerino

Una primavera all'insegna del gusto e dell'eleganza da vivere circondati dalle bellezze mozzafiato del centro di Roma: le terrazze del Ristorante Giuda Ballerino del Sina Bernini Bristol Hotel, nel cuore di piazza Barberini, si preparano a ospitare una serie di eventi gourmet da non perdere.

Ristorante Giuda Ballerino

Gli aperitivi

Si parte con un nutrito calendario di aperitivi a base di freschi cocktail e grande musica live: fino al 15 aprile il Roof Garden del Giuda Ballerino offrirà tutte le sere gustosi happy hour, con l'opportunità di gustare l'alta cucina dello chef Andrea Fusco.

Un'idea nata dalla collaborazione tra Fusco e il Maestro Riccardo Manenti, pianista, compositore e direttore artistico di importanti venues musicali, con l'obiettivo di proporre per la primavera una serie di serate con protagonista il connubio tra musica e cucina, assaporando le pizze gourmet e le altre delizie preparate dallo chef, accompagnate da squisiti cocktail creati per l'occasione, come il “MI-TO 1958”, nato per celebrare i 60 anni della catena SINA.

Ristorante Giuda Ballerino

Le cene tematiche

La stagione della rinascita sarà l'occasione per riproporre le cene tematiche al Giuda Ballerino, ideate dal vulcanico chef. Al centro dei piatti gli ortaggi stagionali, dal cardo, ai carciofi, agli asparagi, protagonisti di menu degustazione composti da 5 portate, dall'antipasto al dessert.

Dopo la cena inaugurale, che ha avuto luogo il 27 marzo, il secondo appuntamento, in programma questa sera, vedrà protagonista del menu il carciofo, declinato in deliziose varianti. Ecco il menu completo:

Mercoledì 11 aprile - Il carciofo

Carciofo alla brace, cenere d'aglio e quaglia
Carciofo alla giudia con spuma alla carbonara
Spaghettoni con carciofi e trippetta di baccalà
Polentina, carciofo alla romana e salsiccia di cinta
Grattachecca al Cynar con maritozzo e panna

Terza e ultima cena a tema, in scena martedì 24 aprile, sarà a base di asparagi, scelti nella varietà bianchi, dal gusto delicato, e verdi, dal sapore più deciso. Ecco il menu completo:

Martedì 24 aprile - Gli asparagi verdi e bianchi

Paninetto al vapore con asparago verde, crudo di gamberi rossi e il suo gelato
Asparago fritto in agrodolce con bottarga
Risotto di asparagi, pecorino e fondo di agnello
Asparago bianco di Bassano e uovo fritto
Asparagi caramellati crema

Le cene sono proposte al prezzo di 80 euro a persona, con abbinamento vini incluso.

Ristorante Giuda Ballerino

Finale SINA Chefs' Cup Contest

Completa, infine, la rassegna di kermesse sulle terrazze del Giuda Ballerino la finale della quinta edizione del SINA Chefs' Cup Contest, in programma il 17 aprile, avvincente gara con protagonisti chef stellati provenienti da ogni parte d'Italia impegnati in una gustosa sfida ai fornelli nell'ambito di una serie di cene-evento, show cooking e degustazioni, ospitati dagli eleganti alberghi del gruppo SINA Hotels.

Nel corso delle serate, gli chef hanno creato 18 ricette mai presentate in passato, ispirate al tema principe della quinta edizione, la moda: stili, tendenze, capi, colori e consistenze di tessuti che hanno fatto la storia del costume, celebri stilisti e abiti amati in tutto il mondo, trasformati in sapori e profumi per un’esperienza gastronomica senza precedenti, grazie alla maestria e creatività degli autori, nonché all’impiego di materie prime di elevata qualità.

Ristorante Giuda Ballerino

Dalle votazioni ottenute sono risultati due finalisti, Massimo Viglietti, chef di "Achilli al Parlamento" a Roma, e Riccardo Bassetti, chef de "Il Porticciolo" di Laveno Mombello, entrambi una stella Michelin e decisi a conquistare il titolo.

Cercando ispirazione dal mondo della moda, i finalisti si sono lasciati guidare da due grandi nomi, Valentino e Jean Paul Gautier. Così Riccardo Bassetti ha creato Gambero rosso ispirato a Valentino, rivestito di carta di crostacei, trasformando il gambero e donandogli consistenze differenti: dalla tartare alla corazza fritta e rivestita da una bisque.

Ristorante Giuda Ballerino

Massimo Viglietti, invece, per la sua Crema di banana con cioccolato bianco e caviale “Ciao Jean Paul”, si è ispirato allo stilista francese Jean Paul Gaultier, alla sua irriverenza e sregolatezza, che rispecchia lo stile culinario dello stesso Viglietti, senza regole e amante del gioco e della sperimentazione di sapori e consistenze.

A completare il menù di cinque golose portate anche tre piatti creati dal padrone di casa, lo chef Andrea Fusco. Ecco la carta completa, offerta al pubblico al costo di 90 euro, vini e bevande incluse:

Aperitivo con chupa chups di guanciale, baccalà mantecato, insalata russa e all'amatriciana – chef Andrea Fusco

Gambero rosso (Valentino), rivestito di carta di crostacei – chef Riccardo Bassetti

Risotto alla nocciola con arancia piastrata, centrifugato di alloro e crudo di tartare di calamari – chef Andrea Fusco

Agnello di Carpineto su salsa di zafferano e liquirizia – chef Andrea Fusco

Crema di banana con cioccolato bianco e caviale “ciao Jean Paul” - ispirato a Jean Paul Gautier – chef Massimo Viglietti.