Un’idea presto realtà per valorizzare le ricchezze di un territorio autentico quale il Carso triestino. Nel cortile della Trattoria Sociale – Drustvena Gostilna (Località Prosecco, 9 34017 - TRIESTE (TS), a pochi chilometri da Prosecco, verrà costruita La casa del Prosecco, una struttura voluta dal Protocollo sul Prosecco DOC, sottoscritto nel 2010 dal Mipaaf, Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, dalla Regione Friuli-Venezia Giulia e da associazioni di agricoltori. Il Consiglio della Regione Friuli-Venezia Giulia ha finanziato il progetto con 200 mila euro dei 400 mila complessivi per la realizzazione dell’opera. La consegna del primo lotto è prevista già per il 2016.prosecco

L’obiettivo è di rivendicare con orgoglio le radici regionali del Prosecco e fornire un forte impulso all’economia, all’agricoltura e al turismo locali. Questa iniziativa si inserisce soprattutto in un momento di forte crescita sui mercati internazionali con un aumento del 20%, toccando il record di 320 milioni di bottiglie vendute all’estero e superando di gran lunga le esportazioni di Champagne, ferme a 307 milioni di bottiglie.

prosecco

Debora Serracchiani, presidente della Regione Friuli-Venezia Giulia, sottolineando gli interventi della Regione per l’assestamento dell’area dei pastini sotto il Ciglione Carsico, ha rassicurato che, visto i seri problemi presenti per lo sviluppo del settore primario, renderà più semplici alcune regole sul territorio:

Cerchiamo di attuare l’Accordo sottoscritto e risolvere, in dialogo con la Commissione Europea e il Ministero, il problema dei vincoli nelle zone protette

Cristiano Shaurli, assessore regionale alle Risorse agricole, ha precisato che in Regione, quando si discute del Prosecco, lo si fa senza pensare alla grande opportunità di valorizzazione di storia ed identità territoriale:

Gli agricoltori del Carso hanno davanti a sé diverse sfide che devono affrontare: quella di un’agricoltura in un territorio difficile con prodotti di nicchia e quella relativa allo sviluppo nel segno della multidisciplinarietà, quindi in collegamento con il turismo e la valorizzazione del paesaggio

autoritàautoritàMediante la Casa, gli imprenditori potranno fare impresa agricola vendendo i loro prodotti e confrontandosi con nuove realtà. Una vera e propria sfida, un’opportunità per la promozione turistica nonché agricola e per la valorizzazione del territorio, con lo scopo di rinforzare la propria identità e tenere insieme la comunità.