Vino Sassicaia: il sapore dei vitigni bordolesi

Il vino Sassicaia della Tenuta San Guido con ben 50 anni di storia alle spalle, nato ome vino da bere in famiglia, è oggi uno dei simboli dell’eccellenza del Made in Italy nel mondo. Il Sassicaia nasce negli anni Quaranta dall'ingegno del marchese Mario Incisa della Rocchetta e dalla maestria dell'enologo Giacomo Tachis. 

vino Sassicaia

Il Marchese, grande appassionato di vini francesi, notò la somiglianza morfologica tra il territorio di Bolgheri, dove sorge la Tenuta di San Guido, e quello di Graves, a Bordeaux: due terroir simili per suolo, ricco di ghiaia e sassi, e per microclima, temperato e dolce.

Dopo diverse sperimentazioni, la scelta del vitigno cadde sul Cabernet Sauvignon e Franc: inizialmente il vino prodotto fu destinato al mero consumo familiare, limitato, quindi, alla Tenuta San Guido, ma a partire dal 1968 fu avviata la prima commercializzazione del prodotto.

vino Sassicaia

Da quel momento in poi, per il Sassicaia è stato un susseguirsi di successi e riconoscimenti, il più importante dei quali rappresenta ad oggi un primato assoluto:  è il primo e unico vino italiano di una specifica cantina ad avere una DOC riservata. La denominazione Bolgheri Sassicaia può infatti essere utilizzata esclusivamente dalla Tenuta San Guido.

vino Sassicaia

Di colore rosso rubino intenso tendente al granato, il Sassicaia ha dato vita alla tradizione dei cosiddetti Super Tuscan, i rossi prodotti in Toscana da vitigni bordolesi. Caratterizzato da un profumo pieno ed elegante e da un gusto ricco e strutturato, si abbina molto bene a cacciagione e formaggi stagionati. Cinquant’anni di eccellenza hanno reso il vino Sassicaia uno dei pochi in grado di competere in chiave economica con i grandi vini francesi e di conquistare il mercato cinese.

«È un prodotto che rappresenta le nostre origini e la nostra famiglia», spiega Priscilla Incisa della Rocchetta. «Negli anni si è trasformato in uno dei simboli del Made in Italy di alto livello nel mondo e per noi è una grande responsabilità portare avanti questo progetto, seguendo sempre le filosofie originali».