Vinoè 2017: a Firenze una due giorni al profumo di vino

L’affascinante cornice rinascimentale di Firenze diventa lo scenario suggestivo di una due giorni al profumo di vino: il 5 e il 6 novembre alla stazione Leopolda torna la seconda edizione di Vinoè, la kermesse enologica ideata da FISAR, Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori.

Vinoè 2017 Firenze

Dopo il successo della prima edizione che ha contato più di 6.000 ingressi, 600 etichette coinvolte, 5600 bottiglie stappate e oltre 90000 calici serviti, Vinoè 2017 chiama anche stavolta a raccolta produttori indipendenti e grandi etichette, appassionati e operatori del settore, con oltre 150 banchi d’assaggio, trasformando la Leopolda in una splendida vigna indoor, location perfetta per assaporare dolcemente tutte le sfumature del vino.

Giornata Nazionale delle Bollicine

Vinoè 2017 Firenze

Raffinate degustazioni verticali guidate dagli esperti sommelier FISAR, focus dedicati ai più importanti vitigni italiani e internazionali, gustosi cooking show incentrati sugli abbinamenti cibo-vino e tavole rotonde di approfondimento con i migliori esperti del panorama enoico come quella d’apertura, dedicata a “La viticoltura italiana: passato, presente e futuro” a cura di Giuseppe Martelli, Presidente del Comitato Nazionale Vini del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, o il suggestivo racconto sul Malbec Argentino narrato dall’enologo Roberto Cipresso.

Vinoè 2017 Firenze

Il binomio vino-cibo, da sempre al centro dell'offerta didattica di FISAR, è centrale a Vinoè 2017, che in quest’edizione si focalizza su profumi e sapori orientali: il vino incontra infatti una cucina ricca di contrasti e sapori intensi, quella dei due chef cinesi Francesco e Stefano Dai del ristorante Fulin di Firenze. Una vera e propria Luxury Chinese Experience con piatti gourmet che combinano ricette tipiche della tradizione pechinese con le materie prime locali, esempio perfetto di cucina fusion di qualità.

Vinoè 2017 Firenze

Tra le class più attese quella dedicata allo Chardonnay en Champagne, un intenso viaggio alla scoperta di alcuni tra i terroirs più suggestivi d’Europa, quelli dello Champagne, dalla Montagna di Reims alla Cote des Blancs, dalla Valle della Marna sino alla Cote de Sezanne.

Vinoè 2017 Firenze

Anche i tasting avranno uno spazio privilegiato, con le migliori eccellenze enoiche come protagoniste, come il Riesling, perla della tradizione vitivinicola tedesca, a cui è dedicata la degustazione “Lili Marleen e il Riesling”, assaggiato in tre momenti della vita enologica: l’annata in corso, la maturità e il lungo affinamento. Furore Bianco Fiorduva di Marisa Cuomo, Montepulciano d’Abruzzo di Emidio Pepe e il Pergole Torte di Montevertine rappresentano invece l’Italia nelle degustazioni verticali guidate dai Sommelier FISAR.