Zenzero: la pianta dalle mille virtù

Pianta dalle mille virtù benefiche, versatile in cucina e ricca di gusto, lo zenzero si rivela un tesoro prezioso per la salute, elisir naturale dalle proprietà portentose se impiegato nelle giuste dosi, perfetto da inserire in una dieta detox post festività.

Zenzero

Originario dell’Asia, lo zenzero è una pianta erbacea appartenente alle Zingiberaceae, impiegata tradizionalmente a scopo alimentare e curativo nella medicina cinese e in quella indiana per le sue notevoli capacità terapeutiche.

Zenzero

La radice, infatti, era utilizzata per trattare i disturbi di stomaco, fegato e intestino, nausea, mal di denti e reumatismi, oltre che per la cura di problemi riguardanti la sfera digestiva, grazie alle sue proprietà gastroprotettive. Proprio per le sue virtù benefiche, la pianta è da sempre impiegata nelle preparazioni culinarie orientali. Dall’Asia lo zenzero è giunto presso Arabi, Romani e Greci, diffondendosi nella tradizione culinaria occidentale per il suo gusto deciso, balsamico e piccante, rivelando poi le sue doti miracolose.

Zenzero

Caratterizzata da fusto con foglie lanceolate alte circa un metro e fiori giallo-verdastri simili a orchidee, la pianta concentra tutte le sue proprietà terapeutiche nel rizoma, la radice sotterranea, simile a un tubero nodoso che si ramifica e allunga nel terreno, dalla polpa ricca di amido, proteine, lipidi, vitamina A e tiacina.

Zenzero

La cosiddetta “radice della salute” presenta infatti una serie di vantaggi per l’organismo: oltre alle già citate proprietà digestive, lo zenzero è un ottimo rimedio per tenere a bada glicemia e colesterolo, rinforza il sistema immunitario ed è un efficace antidolorifico naturale.

Zenzero

Inoltre, essendo naturalmente povera di grassi, la spezia è perfetta da assumere in un regime dietetico mirato alla depurazione o al dimagrimento. Il rizoma, fresco o essiccato, grattugiato o ridotto in polvere, si presta a una grande varietà di impieghi in cucina: dal gusto leggermente piccante, è perfetto da accompagnare a piatti di carne, pesce e verdure, come ingrediente principale di torte o biscotti o stuzzicante componente per bevande analcoliche come il Ginger Ale. Inoltre, infuso o decotto, è particolarmente efficace per una corretta digestione, piacevole da sorseggiare e assaporare nelle fredde serate invernali.