C’era una volta un principe e un castello

Il Cervaro e il Castello della Sala

cervaro1

Il bianco che ha affascinato l’Italia e il resto del mondo: ecco perché decido di raccontarlo, descrivendolo come un bellissimo e intrepido principe in sella al suo destriero. La sua dimora è il Castello della Sala, una suggestiva fortezza medievale, circondata da antiche cittadine etrusche collinari, in località Ficulle. La tenuta è di proprietà della Famiglia Antinori, viticoltori da oltre seicento anni. Ben 26 generazioni ci conducono alla figura del Marchese Piero Antinori, oggi responsabile dell’attività insieme alle sue figlie Albiera, Allegra e Alessia. Il Cervaro della Sala, vino – simbolo dell’azienda, è la dimostrazione di come ciò che è contenuto all’interno del bicchiere possa conquistare e coinvolgere come solo un vero principe saprebbe fare. La sua estrema beltà risiede nell’assemblaggio di uve Chardonnay e Grechetto, lasciate prima affinare 5 mesi in barriques e, successivamente, messe a riposo nelle cantine medioevali del castello.

I vigneti hanno un’età compresa tra i 15 e i 20 anni, sono situati a un’altitudine di 200/400 metri sul livello del mare, rivelano un’origine pliocenica e vantano un terreno ricco di fossili marini con alcune infiltrazioni di argilla. I grappoli, raccolti durante la notte, subiscono processi di vinificazione differenti, in quanto non presentano gli stessi tempi di maturazione.foto (9)
Il bianco umbro, che deve il suo nome ai Monaldeschi Della Cervara, nobili proprietari della tenuta nel 14º secolo, uscì con la sua prima annata nel 1985, immessa sul mercato solo dopo i due anni seguenti.


Il nostro principe ci stupisce con i suoi sentori aristocratici di frutta gialla matura, glicine e un ampio ventaglio tostato di burro fuso, nocciola, miele e vaniglia. In bocca appare progressivamente coinvolgente ed equilibrato, vibrante nei suoi echi speziati.
Nell’attesa di incontrarlo nuovamente, manteniamo vivo dentro di noi il ricordo di quella fiaba vissuta in compagnia del cavaliere dei nostri sogni.cervaro2

Serena Zerilli

C’era una volta un principe e un castello

Cucine d'Italia consiglia