Colori della Puglia: ROSSO

Rosso che affascina, rosso denso e corposo, rosso pieno di storia e tradizione: è il rosso che si ammira durante il “rito della salsa”. Tipico della Puglia, è un modo per prolungare i profumi dell’estate. Si comincia ad agosto per finire a metà Settembre quando il caldo non è più così feroce e anche perché i pomodori di ultima raccolta costano un po’ meno.

rosso

Il fascino del pomo d’oro profuso in un colore vivido come l’energia di cui ci si carica durante la preparazione, inevitabilmente di gruppo; sì, perché la salsa si prepara con altra gente (in genere una o più famiglie a seconda della conserva da produrre) formando una vera e propria catena di montaggio, perfetta, funzionale, instancabile.

Salsa

Una passata ben confezionata dura… udite udite tra i 12 mesi e i due anni, ma diciamo che l’estate successiva essa sarà già sparita dalla dispensa e finita tutta nei nostri piatti… e il rito ricomincerà per la produzione di quella nuova.

Conserva in bottiglia
                  Conserva in bottiglia

Conserva in vasetto
                                                    Conserva in vasetto

Conserve di pomodorini rossi
                                                Conserve di pomodorini rossi

Una faticaccia trascorsa sommersi dal profumo del pomodoro e del basilico, il caldo delle giornate e  ma vuoi mettere la gioia di aprire un vasetto a gennaio e di versare la passata in padella, aggiungendo solo un po’ di sale, basilico, prezzemolo e cipollotto fresco?

Quali pomodori usare? Le varietà di pomodoro più adatto sono il tombolone, il San Marzano o il ramato maturo, tutti dal vivido color porpora e dalla consistenza soda.

Pomodoro Tombolone
Pomodoro Tombolone

Pomodoro San Marzano
Pomodoro San Marzano

Pomodoro Ramato
Pomodoro Ramato

L’acqua della scolatura si può riutilizzare, per esempio, per inumidire il pane quando si prepara la citedda pugliese. Insomma, rosso che conquista!

 Mariangela Martellotta

Colori della Puglia: ROSSO

Cucine d'Italia consiglia