La limited edition di Mercury di Visionnaire

Mercury, la collezione composta da poltrona e divano e disegnata dallo scultore Rito Valla nel 1961 per IPE, torna con un’edizione limitata firmata Visionnaire.

Mercury fu presentata nelle sue due declinazioni, divano e poltrona, nel 1961 in occasione della prima edizione del Salone del Mobile di Milano, da IPE, azienda fondata nel 1959 a Bologna dai fratelli Pompeo e Vittorio Cavalli. Riconosciuta da subito come azienda sperimentale, è stata la prima a interpretare un sistema rivoluzionario che prevede l’impiego di poliesteri modellati attorno a strutture reticolari metalliche leggere in sostituzione di kapok, crine di cavallo, molle, corde elastiche e chiodi nella fabbricazione di mobili imbottiti. L’azienda è stata in grado di adattare questa ingegnerizzazione e il nuovo metodo di costruzione a forme morbide e arrotondate che prima erano impossibili da ottenere, perfettamente incarnate da Mercury, il primo esempio di questo approccio. Per questa caratteristica unica, i pochi esemplari originali rimasti oggi hanno un valore tecnico ed economico molto elevato. Lo stile contemporaneo del modello ha convinto Visionnaire, brand nato nel 2004 come spin-off di IPE e divenuto punto di riferimento per il meta-luxury lifestyle, a riproporre il modello con gli attuali polieteri e rimetterlo sul mercato.

«I prodotti Visionnaire – spiega il direttore artistico Eleonore Cavalli – combinano artigianalità ed esclusività, diventando oggetti da collezione unici o di tiratura molto limitata. Negli ultimi anni, il nostro marchio si è sempre più concentrato sulla sperimentazione del rapporto tra arte e design e sull’offerta di prodotti desiderabili. Rieditare un modello leggendario disegnato dal professor Rito Valla ci è sembrato un passo naturale, pienamente in linea con la direzione creativa del marchio. La partnership con 1stDibs ci consente di essere parte del mercato leader per mobili da collezione di lusso».

www.visionnaire-home.com

La limited edition di Mercury di Visionnaire

Cucine d'Italia consiglia