Vino e ambiente: l’importanza del terroir

Vino e ambiente: l’importanza del terroir

La qualità di un vino è strettamente legata al territorio di crescita del vitigno, alle sue condizioni climatiche, al tipo di suolo: in una parola, al terroir, parola francese che indica tutti i fattori in grado di contribuire a definire la tipicità di un vino.

terroir vino e ambiente

In primis, il clima, che non è strettamente legato al concetto meteorologico delle condizioni atmosferiche, ma riguarda piuttosto la media delle temperature minime e massime, la media delle precipitazioni, la natura dei venti e le minacce climatiche quali gelo, neve o grandine. Anche l’altitudine è un fattore fondamentale di cui tener conto, poiché la diversa altezza in cui si trova il vitigno determina ovviamente una temperatura differente e una variabile risposta nella resa finale.

terroir vino e ambiente

È necessario poi volgere attenzione alla pendenza: su una collina, ad esempio, l’acqua piovana scivolerà via più facilmente, senza ristagnare a stretto contatto con le radici, mentre la sua esposizione verso sud garantisce al vigneto la giusta quantità di sole. Non è un caso che i migliori vini siano frutto di vitigni coltivati su una pendenza.

Altro elemento fondamentale è il tipo di sottosuolo in cui sono affondate le radici della vite: ogni tipologia di terra farà infatti scaturire un diverso tipo di vino. Ecco allora che generalmente dal suolo argilloso si avranno vini voluminosi, grassi e tannici; da quello calcareo si otterranno invece vini eleganti, acidi e fini.

Il suolo scistoso può originare vini minerali e longilinei, mentre quello granitico potrà determinare morbidezza, armonia e aromaticità. Il suolo sabbioso e marnoso è indice di vini potenti, mentre quello vulcanico darò origine a vini profondi, lunghi al palato e con aromi affumicati.

terroir vino e ambiente

Generalmente, la vite cresce più rigogliosa nei terreni poveri, con scarso contenuto d’acqua, poiché la pianta affonda le radici più in profondità per trovare i nutrimenti, generando così grappoli che daranno origine a un ottimo vino. Infine, ultimo e decisivo componente del terroir è il lavoro dell’uomo: dalla scelta del territorio e la selezione delle uve più adatte alla coltivazione, alle tecniche di vinificazione e affinamento in cantina, fino alla cura e il nutrimento della terra.

Vino e ambiente: l’importanza del terroir

Cucine d'Italia consiglia