Weekend sul lago

Ambienti dal design minimale, caldo e avvolgente, una vista suggestiva sul Lago di Como e una cucina del territorio dal tocco ricercato: la primavera accoglie la riapertura del Filario Hotel & Residences, concept a Lezzeno che incarna perfettamente una formula di ospitalità chic all’insegna del relax.

Filario-Hotel-Esterno-suite

Nato nel 2015 dal progetto dell’impresa Nessi & Majocchi e dalla visione dell’imprenditore Alessandro Sironi, fondatore di AS Hospitality, Filario è un omaggio alla città di Como, al filo di seta, essendo luogo per eccellenza della sua produzione, e al Lario, antico nome del lago. È inoltre un richiamo al vecchio stabilimento dove si produceva il fil di ferro, situato proprio dove ora sorge l’hotel.

13 luminose camere, studiate in ogni minimo dettaglio, tra cui due suite dotate di piscina privata e di una terrazza a sfioro sul lago, accolgono i clienti in un’atmosfera raffinata, resa ancora più suggestiva dall’arredamento essenziale e sofisticato curato da Alessandro Agrati, fondatore e direttore creativo di Culti Milano.

Filario-Hotel-Yeast-side-

Filario inaugura la nuova stagione con una spiaggia privata sempre più ampia e attrezzata e la piscina a sfioro affacciata su uno degli scorci più affascinanti del lago di Como, proponendosi come la destinazione perfetta per chi è alla ricerca di un soggiorno all’insegna di benessere, relax, enogastronomia, ma anche avventura, alla scoperta di borghi e punti panoramici spettacolari.

Il tutto con un approccio sempre più “green”, basato su un‘idea di lusso responsabile, coniugando l’eccellenza dell’ospitalità all’italiana con un’idea di sostenibilità a 360°.

«La sostenibilità è da sempre un mantra nella nostra azienda e nel 2021 avrà un ruolo ancora più centrale – afferma Alessandro Sironi -. Dopo una stagione 2020 concentrata in soli quattro mesi, la nostra prima esigenza è tutelare i collaboratori investendo nel capitale umano con una prospettiva di medio-lungo termine. Da qui la scelta di aprire a inizio maggio, cogliendo anche l’opportunità di dare un messaggio positivo al settore dell’ospitalità e della ristorazione. Puntiamo a una stagione ricca di soddisfazioni e lavoriamo per attrarre sempre di più la clientela italiana».

A una location suggestiva fa eco una cucina altrettanto meticolosa, raffinata e riconducibile al territorio, proposta al ristorante Filo.

Filario-Hotel-Ristorante-Filo-1

Il concept arricchisce la sua offerta con un inedito menù degustazione vegano, portando il tema della sostenibilità in cucina e andando incontro ai gusti e alle esigenze di una fetta di clientela sempre crescente. Il giovane e talentuoso chef napoletano Alessandro Parisi impiega esclusivamente materie prime italiane di stagione, in gran parte provenienti da piccole aziende locali, dalla viticoltura eroica della Valtellina al pescato del lago.

Un’esperienza “foodie” assicurata da mattina a sera quella del Filario Hotel: dalla prima colazione alla carta al menù “all day” offerto allo Yeast Side, il beach bar in riva al lago, dove è possibile degustare la pizza gourmet anche a pranzo e durante il pomeriggio, in accompagnamento ai cocktail del resident mixologist Luciano Gusmeroli.

Un luogo dove rilassarsi per una breve vacanza, ma anche una postazione da sogno per gli smart workers che desiderano fuggire dalla città per lavorare in un contesto naturalistico di pregio. Oltre all’albergo, infatti, la struttura offre anche 20 residenze private, rigorosamente vista lago, adatte alle più svariate esigenze e, anche, perché no, allo smart working di qualità a poca distanza da casa.

www.filario.it

Weekend sul lago

Cucine d'Italia consiglia