Académie du Champagne: al via il tour italiano del Bureau du Champagne

Il re dei vini francesi al centro della seconda edizione de l'Académie du Champagne, la kermesse dedicata alla formazione sulla denominazione, un vero e proprio viaggio alla scoperta dei segreti del nobile vino dedicato ai professionisti del settore e tenutosi il 20 novembre a Milano, inaugurando il tour italiano di incontri formativi.

Académie du Champagne

L’Académie du Champagne, infatti, è stato solo il primo degli appuntamenti incentrati sulla formazione: a dicembre il celebre vino sarà in tour in cinque città italiane con sette tappe e altrettanti seminari organizzati dal Bureau du Champagne in Italia, che rappresenta nel nostro paese il Comité Champagne con sede a Epernay, in Francia.

Académie du Champagne180 professionisti hanno partecipato all’Académie 2017 dal titolo “Prestigio, libertà e diversità nell’elaborazione di uno Champagne”, affrontando il delicato tema della cuvée, sviluppato attraverso quattro masterclass e la degustazione di 18 diverse etichette. Durante la vendemmia, la cuvée indica il frutto della prima spremitura delle uve, mentre nella fase di elaborazione rappresenta il risultato della lunga e delicatissima fase dell’assemblaggio, ma al tempo stesso cuvée è anche la parola che designa i vini più particolari e ricercati della gamma champenoise.

Académie du Champagne

Un viaggio attraverso le tappe del méthode champenoise, scoprendo l’importanza dei vini di riserva, il ruolo delle annate nella creazione di un Blanc de Blancs, l’elaborazione dei rosé e la tecnica del dosaggio. Una formazione accurata tenuta dagli Ambasciatori dello Champagne che continuerà in altre cinque città italiane: Giulianova (1 dicembre), Gragnano (4-11-18 dicembre), Roma (5 dicembre), Cesena (15 dicembre) e Torino (18 dicembre).

Académie du Champagne

«Per il Comité Champagne la formazione è una delle missioni prioritarie e il successo de l’Académie du Champagne testimonia il crescente desiderio di conoscere tutti i segreti della denominazione Champagne da parte dei professionisti italiani del vino», ha commentato Thibaut Le Mailloux, Direttore della comunicazione del Comité Champagne.