Il Capodanno si avvicina, tra i preparativi per veglioni, eventi in piazza e feste casalinghe. Tra le proposte gourmet per l’ultimo dell’anno, spiccano quelle degli chef stellati, che per l’occasione propongono menù sopraffini, a un prezzo tutt’altro che modico. Come racconta La Repubblica, il cenone stellato di Capodanno, con brindisi annesso, difficilmente scende al di sotto delle 350 euro a persona.

cenone stellato ciccio sultano

Il più economico risulta essere quello proposto dallo chef Ciccio Sultano, che al ristorante “I Banchi” di Ragusa, al prezzo di 60 euro, offre un menu a base di crostacei e carciofi con emulsione al mandarino, timballino di pesce spada affumicato e salmoriglio rosso, maialino nero farcito con salsa di castagne e lenticchie. A seguire  il ristorante "Del Cambio" di Torino, con un cenone stellato, a cura dello chef Matteo Baronetto, a base di insalata di gamberi, cavoli di bruxelles, rosa bianca e ceci, il fegato grasso alla piastra mostarda e capperi ma anche salsiccia e lenticchie e semifreddo al panettone. Il tutto al prezzo di 220 euro, vini esclusi.

cenone stellato antonino cannavacciuolo

Al Ristorante “Savini” di Milano, invece, cenone a 250 euro con un menù preparato dallo chef Giovanni Bon, con calamarata all'essenza di zucca con ragout di fagianella, amaranto croccante e castagne al jus di vitello, scaloppa di foie gras alla plancia con gelèe di mandarino, mostarda di banana e salsa al cioccolato fondente. Sold out di prenotazioni per il cenone stellato a Villa Crespi (Orta San Giulio), preparato dallo chef Antonino Cannavacciuolo per 280 euro, così come per il menù da 500 euro dello chef pluristellato Massimo Bottura, del Ristorante "Osteria Francescana" di Modena: a deliziare i commensali, zuppa di pesce, gallina e granchio racchiusi in un raviolo, branzino in doppia salsa spumosa, pasta mista in autunno rifinita con tartufo bianco, costata di manzo, risotto di zucca alla mantovana, cioccolato, panettone e l'immancabile cotechino con le lenticchie.

cenone stellato heinz beck

A Roma, conti stellari per cenoni stellati: 1300 euro per le nove portate del menù proposto dallo chef Heinz Beck al ristorante “La Pergola”, con ricciola marinata all'aceto balsamico bianco con neve di melograno, polvere di fegato 2.15, essenza di ossobuco, tortellini al basilico con mozzarella liofilizzata e acqua all'insalata di pomodoro; 945 euro (bevande escluse) per le dieci portate dello chef Francesco Apreda presso il ristorante “Imago” dell’hotel “Hassler”, con foie gras e frutta secca, fettuccine all'uovo ristretto di quaglia con tartufo bianco e oro, fluido di parmigiano e balsamico stravecchio con fragoline di bosco,  e infine 550 euro per il menù a base di tortelli di zucca al tartufo bianco d'Alba, astice grigliato al radicchio tardivo, chicchi di melograno e castagne a cura dello chef Fulvio Pierangelini del ristorante "Le Jardin de Russie".