La perfezione del cristallo: le collezioni Riedel

Estetica brillante, perfetta funzionalità e suggestioni orientali per i nuovi cristalli firmati Riedel. Tra le novità del brand austriaco leader nella produzione di calici a misura di vino Fatto a Mano Performance, combinazione di due linee d’eccellenza di Riedel, e Yasaka, la nuova proposta di bicchieri studiata per accompagnare la cucina giapponese.

Riedel Fatto a Mano Performance

 Riedel Fatto a Mano Performance

Fatto a Mano Performance è il raffinato connubio di due celebri collezioni Riedel: una simbiosi tra artigianato artistico per il gambo e il piede e un preciso lavoro a macchina per il calice. La nuova linea valorizza infatti la tradizione veneziana dell’artigianato fatto a mano abbinata alle tecnologie del XXI secolo per la soffiatura a macchina. Un tocco di nero nel gambo o nel piede contrasta volutamente con la trasparenza eterea del calice, dando vita a una perfetta combinazione tra arte e artigianato.

Proprio questa filosofia era anche l’idea di base di Walter Gropius, il fondatore del Bauhaus, ideologia da sempre fonte d'ispirazione per i designer Riedel e di cui quest'anno ricorre il centenario. «Fatto a Mano può essere quindi inteso anche come un omaggio ai 100 anni di fondazione del Bauhaus», come afferma Maximilian J. Riedel, undicesima generazione e amministratore delegato dell’azienda di famiglia.

Funzione ed essenzialità diventano i parametri principali delle nuove creazioni, seguendo in pieno il motto aziendale "La forma segue la funzione". Tra le varianti possibili gambo nero e piede trasparente oppure gambo trasparente e piede nero, mentre le forme dei calici sono state realizzate appositamente per degustare Cabernet, Pinot Noir, RieslingChampagne.

Riedel Yasaka

Riedel Yasaka

Riedel Yasaka è la prima serie di bicchieri da vino creati espressamente per adattarsi alla cucina e al servizio da tavola giapponesi. Il successo crescente a livello globale dell'arte culinaria nipponica ha spinto infatti la cristalleria a realizzare una linea di calici dallo stelo corto, rispettando la cultura del paese del Sol Levante secondo cui i bicchieri tradizionalmente si presentano o senza gambo oppure a gambo corto.

«Siamo lieti di presentarvi Riedel Yasaka. Prendendo in considerazione tutti i requisiti dal punto di vista funzionale, estetico e tattile, i nuovi bicchieri permettono di gustare appieno il vino, si adattano perfettamente agli ambienti gastronomici con spazi ristretti, consentendo tuttavia di poter tenere i calici comodamente dal gambo», afferma Maximilian J. Riedel.

Riedel Yasaka

Yasaka, pronunciato talvolta come "Iyasaka", è un’antica parola giapponese che significa buona fortuna e buona fortuna insieme. Il suo significato si avvicina a quello del termine "banzai", impiegato per fare un brindisi, accomunando dunque il nome alla celebrazione di momenti e occasioni felici.

La convivialità di stile orientale è proprio l'ispirazione alla base della nuova collezione, che propone tre forme di calici, realizzate a macchina e deputate a rappresentare le varietà di vitigni principali associati generalmente alla cucina giapponese, dai vini bianchi aromatici, allo champagne, alle varietà leggermente e mediamente rosse.

Riedel Yasaka

L'estetica degli accessori è concepita per armonizzarsi con gli oggetti presenti in un servizio da tavola di piccole dimensioni, spesso serviti su tavoli bassi o su banconi da bar di volume ridotto impiegati nei ristoranti per gli spazi più ristretti.

www.riedel.com