LovEat 2016 a Venezia: tutto comincia da un assaggio

Si prepara a Venezia la prima edizione di LovEat, ospitata dal 2 al 4 dicembre al Pala Expo Venice: si tratterà del primo Salone delle eccellenze agroalimentari ed enogastronomiche italiane e internazionali e del turismo esperienziale legato a prodotti e produttori.

loveat

Protagoniste di LovEat sono non solo le eccellenze dotate di “carta d’identità”, ma anche quelle della tradizione, certificate D.O.P., I.G.P., P.A.T., S.T.G., Produzione Integrata, senza dimenticare la Qualità Verificata e i vini D.O.C. e D.O.C.G.. Il turismo esperienziale, in grado di collegare i prodotti realizzati a conduzione familiare con il cibo e le tradizioni della nostra terra, è il punto che differenzia LovEat da tutte le altre manifestazioni sul tema presenti in Italia.

loveat

L’obiettivo è far sì che  le eccellenze italiane e mondiali non restino un bene di nicchia, ma siano accessibili a tutti. Perché tutto comincia da un assaggio, finendo per diventar cultura. Food & beverage sono infatti da sempre i veri marcatori culturali di un Paese.

Due i convegni internazionali e due le giornate dedicate al “B2B”. LovEat, infatti, ospiterà il Primo Convegno Internazionale sull’Alimentazione con la partecipazione di chef di fama mondiale e un secondo convegno incentrato sul turismo esperienziale, sull’onda dello studio pubblicato da Food Travel Monitor 2016, in cui si evidenzia come il turismo del gusto sia in continua crescita e l’Italia sia la prima meta gastronomica al mondo.

loveat

Non mancherà poi l’Expo dei micro birrifici artigianali, che propongono birre fresche e genuine, completamente naturali, prodotte con 4 ingredienti di base: acqua, malto d’orzo, luppolo e lievito.