Primi piatti: l'abbinamento riso e vino

Riso e vino: un connubio vincente. L’abbinamento tra i preziosi chicchi, protagonisti di tante ricette della cucina mediterranea, e le note aromatiche del nettare di Bacco originano sapori ben amalgamati, quasi come se l’uno fosse nato in funzione dell’altro.

Non è un caso, d’altronde, che molte preparazione vedano già dal momento della cottura l’incontro tra riso e vino, in virtù della grande proprietà di assorbimento del cereale. E così, un risotto preparato con il Barolo vedrà come abbinamento più adatto la stessa tipologia di vino utilizzata in fase di preparazione.

abbinamento riso e vino

In via generale, per capire meglio quale possa essere il vino più adatto a un certo risotto, è bene guardare al condimento utilizzato. Con un risotto alla pescatora, allora, sarà bene orientarsi verso vini bianchi come il Colli di Luni Vermentino, mentre quello al ragù ben si sposa con un rosso, magari giovane e di media struttura come il Chianti, il Nebbiolo, il Barbera o il Bardolino nel caso di preparazioni con i salumi.

Per il risotto con verdure profumate si possono scegliere bianchi altrettanto aromatici, come il Sauvignon isontino, il Muller Thurgau o il Verdicchio.

abbinamento riso e vino

Sempre un vino bianco leggero, ma stavolta non troppo aromatico, come la Malvasia dei Colli Piacentini, è indicato per le minestre di riso, mentre per un gustoso risotto ai funghi l’ideale è un Conegliano-Valdobbiadene Prosecco Superiore.

Il risotto alla Milanese richiama invece un rosso giovane come il Bonarda, oppure un bianco o rosato di buona struttura, come Pinot Grigio e Soave, mentre per il risotto ai quattro formaggi si può scegliere un Franciacorta o un Rossese di Dolceacqua.

abbinamento riso e vino

Infine, per preparazioni gustose come Supplì alla romana e Arancini alla siciliana, laddove non si opti per la classica birra, è possibile scegliere rispettivamente un Vernaccia di Serrapetrona e un Oltrepò Pavese Cruasè. Ad ogni modo l’indirizzo principe per capire quale possa essere il migliore abbinamento tra riso e vino rimane sempre quello di guardare alle qualità organolettiche del principale ingrediente di condimento.