Ristorante Saigon: un angolo di Vietnam a Milano

Oltre 300 metri quadrati ricavati da un vecchio magazzino abbandonato nel cuore di Milano trasformati in raffinato ristorante dalle suggestioni orientali ispirato al fascino dello stile coloniale del Sud-Est asiatico: il Ristorante Saigon, un angolo di Vietnam a Milano.

Ristorante Saigon

Ristorante Saigon

Un concept di lusso inaugurato la scorsa primavera da Luca Guelfi, già proprietario del ristorante messicano Canteen, con l’obiettivo di colorare il centro meneghino di sapori e profumi esotici, in un ambiente elegante fedele nelle atmosfere al format vietnamita.

Ristorante Saigon

Entrando nella sala, tra luci soffuse, maestosi ventilatori a soffitto d’epoca provenienti dall’India e tappezzerie francesi, sembra di fare un tuffo nel passato, all’epoca coloniale francese della prima metà del Novecento: grandi piante tropicali fanno da contorno ad eleganti complementi d’arredo, mentre alle pareti si possono ammirare alcuni evocativi dipinti dell’artista vietnamita Do Ngoc Diep. Tra i dettagli di maggior spicco ,le sofisticate lampade in vetro di Murano firmate Venini, dall’affascinante stile anni Trenta.

Ristorante Saigon

Ristorante Saigon

La cucina comprende piatti della tradizione vietnamita: Pho Bo con noodle in brodo di carne, gamberi avvolti nei bastoncini di canna da zucchero, involtini in carta di riso con varianti di verdure, bouillabaisse in versione vietnamita, noodles di riso con frutti di mare in salsa di ostriche, ravioli in farina di tapioca con gambero rosso, tartare di manzo stile Saigon. Il tutto da abbinare ai freschi cocktail orientali come i Succhi di canna da zucchero estratti al momento.

Ristorante Saigon

Ristorante Saigon

In attesa della cena si può sostare al Tropical Bar, gustando uno dei tanti cocktail creativi in carta, come quello al litchis, ascoltando musica lounge.