Tra terra e mare: l’eccellenza dei prodotti calabresi

Colori e profumi di terra e di mare espressi in una tradizione gastronomica ricca e variegata: l’eccellenza dei prodotti calabresi è ormai riconosciuta in tutto il mondo. Una cucina semplice di origine contadina, dai sapori spesso forti e decisi, altre volte lievi e delicati, che si basa su una serie di ingredienti di comprovata qualità, molti dei quali hanno meritato nel tempo le esclusive certificazioni  Igp e Dop.

prodotti calabresi

Limone di Rocca Imperiale Igp

Originario del territorio di Rocca Imperiale, nella zona dell’Alto Jonio in provincia di Cosenza, l’agrume vanta una coltivazione che risale al XVII secolo. Si tratta di una variante del limone femminiello, così chiamata per la notevole fertilità della pianta, meglio conosciuta come “limone rifiorente”, poiché fiorisce almeno 4 volte l’anno. Le caratteristiche climatiche del territorio favoriscono la coltura del limone: in inverno il clima è mitigato dalla vicinanza del mare e, allo stesso tempo, l’altitudine di circa 200 metri dell’area deputata alla coltivazione garantisce un’escursione termica tra giorno e notte che favorisce la buona colorazione e l’aroma della buccia.  Una polpa succosa e un profumo ricco e avvolgente caratterizzano l’agrume, rendendolo l’ingrediente principale della produzione dolciaria locale, ma anche del celebre Limoncello calabrese. Ottimo anche per l’uso in cucina, per condire primi piatti, carni e pesci.

prodotti calabresi

Bergamotto di Reggio Calabria Dop

Aroma intenso e penetrante per il Bergamotto di Reggio Calabria Dop. Prodotto nei comuni compresi tra Villa San Giovanni e Monasterace fin dalla metà del Settecento, il Bergamotto è un agrume raro, dalla forma tondeggiante, dalla cui scorza si ricava un olio essenziale dal profumo avvolgente utilizzato sia in cucina che nel settore della cosmesi. Tra le varietà più diffuse in Calabria vi sono il Femminello, il Castagnaro e il Fantastico.

prodotti calabresi

Caciocavallo Silano DOP

La produzione del Caciocavallo Silano è una delle più antiche del Sud Italia: già nel 500 a.C. Ippocrate nei suoi scritti accennava alla lavorazione del cacio da parte dei greci. La Denominazione di Origine Protetta risale al 1996. È un formaggio semiduro a pasta filata realizzato esclusivamente con latte di vacca e lavorato a mano secondo la tradizione. Il clima dell’altopiano silano, da cui il formaggio ha origine, è essenziale alla sua stagionatura e conferisce al caciocavallo il tipico aroma intenso e una delicata piccantezza. Si mangia crudo, accompagnato a miele e mostarde, arrostito sulla griglia o utilizzato come ripieno per primi e secondi piatti tipici.

Insaccati Dop

La tradizione di salumi e insaccati è ampia in Calabria, tanto da contare ben quattro prodotti Dop, tutti provenienti da maiali allevati esclusivamente in territorio calabrese.

prodotti calabresi

Tra i più pregiati della regione non può mancare la Soppressata, contrassegnata dal marchio di Denominazione di Origine Protetta dal 1998. Per prepararla si utilizzano i tagli più pregiati del maiale: spalla e prosciutto per la carne, parte anteriore del lombo per il grasso. Il caratteristico sapore intenso e piccante è dovuto agli aromi aggiunti all’insaccato: pepe nero, peperoncino o pepe rosso dolce, sale e finocchio.

prodotti calabresi

Gusto deciso e corposo e colore roseo contraddistinguono la Pancetta di Calabria Dop, ricavata dal sottocostato inferiore del maiale. Si consuma da sola o accompagnata da formaggi locali, ma è utilizzata anche come ingrediente principale di primi piatti come l’amatriciana o la carbonara.

prodotti calabresi

Dall’impasto delle carni della spalla e del sottocostola del maiale nasce il salume più noto della regione: la Salsiccia di Calabria Dop, arricchita dai profumi dei semi di finocchio e dall’aroma pungente del peperoncino. Ideale per antipasti, accompagnata da un calice di vino rosso.

prodotti calabresi

L’ultimo Dop calabrese è il capocollo di Calabria preparato utilizzando le carni della parte superiore del lombo dei suini, disossato e salato a secco o in salamoia. Alla salatura segue il lavaggio con acqua e aceto di vino, la pressatura e l’aggiunta di pepe nero. La stagionatura dura almeno 100 giorni: il risultato è un gusto deciso e insieme delicato, gradevolmente speziato e aromatico.

prodotti calabresi

Patata Silana Igp

Coltivata ad oltre 1000 metri di altezza nella zona dell’Altopiano della Sila sin dal 1800, la patata silana ha una tradizione consolidata in tutto il Mezzogiorno d’Italia. Particolarmente adatto alla frittura per l’elevato contenuto di sostanza secca, il tubero è anche il protagonista di numerosi primi piatti locali, primo fra tutti la pasta e patate al forno.

prodotti calabresi

Clementine di Calabria Igp

Coltivate soprattutto tra la Piana di Sibari e Corigliano Calabro, nel cosentino, la Clementina di Calabria Igp è un agrume nato dall’incrocio tra arancio e mandarino. La polpa è estremamente dolce e succosa, mentre la buccia di colore arancione vivo è ricca di ghiandole che contengono oli aromatici profumati. In cucina può essere consumata al naturale o impiegata per preparare succhi, sciroppi, sorbetti, marmellate. Il frutto è utilizzato anche in cosmesi nella preparazione di lozioni tonificanti e maschere per la pelle.

prodotti calabresi

Cipolla Rossa di Tropea Igp

Simbolo della Calabria nel mondo, la Cipolla rossa di Tropea Igp nasce lungo la costa medio alta tirrenica, a due passi dal mare. Le peculiarità qualitative dipendono dal suo corredo genetico e dalla sua interazione con l’ambiente. La particolarità del terreno, di origine vulcanica, ricco di nutrienti e prospiciente al mare, dona al bulbo alcune qualità che la rendono unica rispetto ad ogni altra varietà: dolcezza, croccantezza e gusto delicato al palato. Il suo colore rosso deriva dall’elevato contenuto di antocianine, composti polifenolici appartenenti alla famiglia dei flavonoidi. I suoi componenti nutritivi la rendono un prodotto dagli effetti benefici per la salute. In cucina viene utilizzata per realizzare conserve, confetture da accompagnare a formaggi, sottoli. Viene anche gustata cruda, in insalata, ed è l’ideale per i soffritti.

prodotti calabresi

Liquirizia di Calabria Dop

Prodotto ampiamente presente sul territorio regionale, tanto da meritare un museo dedicato a Rossano Calabro, la liquirizia di Calabria appartiene al genere Glycyrrhiza glabra: è una pianta erbacea perenne che si consuma al naturale o in forma di essenza, impiegata soprattutto per la produzione dolciaria.