Top of Vini Alto Adige: i migliori nettari altoatesini in degustazione

Le migliori etichette altoatesine in degustazione per un unico giorno: il 30 novembre a Merano, nella suggestiva cornice liberty del Kurhaus, va in scena Top of Vini Alto Adige, con oltre cento nettari premiati dalla critica enologica nazionale.

Top of Vini Alto Adige

©Florian Andergassen

Protagoniste saranno infatti le bottiglie che hanno ricevuto un riconoscimento nelle edizioni 2019 delle principali guide di riferimento del settore.

Top of Vini Alto Adige

©Clemens Zahn

I risultati di quest’anno sono particolarmente ricchi per le etichette dell'Alto Adige, che in ben 187 casi hanno raggiunto la valutazione massima su pubblicazioni come Gambero Rosso, L’Espresso, Slow Wine, Vini Buoni, Doctor Wine, Vitae, Bibenda e Veronelli. Un traguardo importante, emblema dell’alta qualità della produzione enologica locale e dell’impegno dei produttori, in grado di raggiungere vette di assoluta eccellenza su soli 5.400 ettari di superficie vitata.

Top of Vini Alto Adige

La guida enologica che ha distribuito più riconoscimenti massimi ai vini altoatesini è Vitae con 35 "Quattro Viti". Il Gambero Rosso ha assegnato 25 "Tre Bicchieri", mentre Bibenda ha elargito 29 "Cinque Grappoli". La guida di Slow Wine ha premiato i vini dell’Alto Adige con 26 "Grandi Vini e Vini Slow", mentre L’Espresso ha conferito 5 eccellenze. A seguire Vini Buoni e Veronelli, rispettivamente con 17 "Corone" e 19 "Super Tre Stelle". Infine, nella guida Doctor Wine, i vini altoatesini ottengono 31 volte un punteggio più alto di 90.

Top of Vini Alto Adige

©Florian Andergassen

Non sono mancate poi alcune etichette premiate da più di una guida: in particolare quest’anno ben 7 vini si sono aggiudicati l’eccellenza in 4 pubblicazioni diverse, mentre altri 5 hanno ottenuto il più alto riconoscimento da 3 guide differenti; in questa selezione esclusiva si posizionano un Lagrein e undici vini bianchi tra cui quattro Gewürztraminer, a dimostrazione della particolare vocazione bianchista delle cantine altoatesine.

Top of Vini Alto Adige

«Siamo felici che anche quest’anno la critica enologica nazionale abbia assegnato tanti riconoscimenti all’Alto Adige, un coronamento all’impegno profuso ogni giorno dai produttori – ha commentato Eduard Bernhart, direttore del Consorzio Vini Alto Adige – nel 2011, anno del debutto di Top of Vini Alto Adige, i premi più ambiti assegnati ai vini del territorio erano in tutto 114. Da allora abbiamo avuto una crescita costante, indice del continuo miglioramento della produzione vinicola altoatesina. Un motivo ulteriore per puntare sempre più in alto e valorizzare al meglio l’offerta enologica del nostro territorio».

Top of Vini Alto Adige

©Daniel Geiger

Un'occasione unica per i wine lover e gli operatori di settore per degustare questa esclusiva selezione di oltre cento etichette e approfondire e ampliare la propria conoscenza dell’Alto Adige del vino attraverso il fiore all’occhiello dell’offerta enologica del territorio.

www.vinialtoadige.com