VALCUCINE: tra sostenibilità, funzionalità e design

“Abbiamo un sogno, un mondo senza rifiuti”, si presenta così il marchio italiano Valcucine, nato nel 1980.

L’obiettivo dell’azienda è infatti quello di supportare il rilancio del Made in Italy attraverso attenti programmi che puntano alla sostenibilità e all’ecocompatibilità.

L’azienda si avvale di un’“economia circolare” tant’è che dietro ai prodotti Valcucine c’è un processo di dematerializzazione e riciclaggio per poter riutilizzare i materiali e per ridurre le emissioni tossiche.

Valcucine infatti garantisce il ritiro alla fine del ciclo di vita del prodotto.

Quello dell’azienda però, non è solo un sogno, ma è una filosofia ampiamente attuata e concretizzata attraverso validi esempi di economia circolare: Invitrum, primo sistema nel settore delle cucine che ha come obiettivo il futuro del prodotto e Meccanica, sistema di intelaiatura leggera i cui singoli elementi strutturali si uniscono attraverso giunzioni meccaniche.

“Sia nelle basi Invitrum che in Meccanica non c’è utilizzo di colle e, dunque, nessuna traccia di formaldeide, sono facilmente disassemblabili alla fine del ciclo di vita e sono progettati per essere quindi riutilizzabili al 80% e riciclabili al 100%.”
immagin evidenza

Valcucine basescomposta invitrum

Altre innovazioni apportate dall’azienda sono: “Artematica” e “Riciclantica”.

Artematica:

Il programma Artematica si caratterizza per la grande versatilità compositiva e dei materiali adottabili che consentono di creare cucine su misura e personalizzate.

Riciclantica:

Il segreto di questo sistema è il rapporto tra la tecnologia più avanzata e la leggerezza che ha come conseguenza l’ideazione di un’anta di soli 2mm di spessore, la prima al mondo. Costituita da un telaio robusto e resistente in alluminio e da un pannello estetico, sottile e sofisticato.

“L’utilizzo di materiali quali l’alluminio, l’acciaio, il laminato stratificato, il vetro e un’accuratissima progettazione dei particolari costruttivi per cui ogni incastro è perfettamente a filo in assenza assoluta di viti e coprifori, l’alta resistenza all’acqua, al vapore e al calore, contribuiscono a rendere l’anta di Riciclantica unica nel settore del mobile.”

 

Sara Bizzocchi

 

 

 

 

 

 

VALCUCINE: tra sostenibilità, funzionalità e design

Cucine d'Italia consiglia