Un assaggio di eccellenza: I Migliori Vini Italiani 2019 di Luca Maroni

Un inno alla celebrazione dei sensi e un ritorno alla semplicità più autentica e profonda: ecco le ispirazioni de I Migliori Vini Italiani 2019 di Luca Maroni, in scena a Roma dal 14 al 17 febbraio al Salone delle Fontane.

Un'edizione ricca di suggestioni che coinvolgerà il pubblico in un cammino verso la scoperta dei sentori della terra, dei profumi della vigna, assaporando la meraviglia di due degli alimenti più importanti della vita, il pane e il vino, attraverso un percorso incentrato verso le radici e le piccole cose che rendono degna l’esistenza.

I Migliori Vini Italiani 2019 Luca Maroni

Ma I Migliori Vini Italiani 2019 sarà soprattutto l'occasione per assaggiare le eccellenze selezionate da Luca Maroni e scoprire il personalissimo metodo impiegato dall'analista sensoriale attraverso la degustazione delle produzioni più importanti delle cantine italiane: oltre 100 espositori e più di 500 etichette alla mescita.

Sarà possibile dunque comprendere con semplicità i concetti cardine alla base della metodologia degustativa ideata da Maroni: consistenza, equilibrio e integrità dei vini. La consistenza è il volume espressivo del vino, determinato dalla sua ricchezza, e riguarda la persistenza e la longevità potenziale del vino. L’equilibrio è l’armonia fra i componenti, tale che il gusto del vino risulti morbido all’assaggio e che il rapporto tra acido e amaro sia sufficientemente armonico. L’integrità è l’assenza nel gusto-aroma del vino di difetti di trasformazione enologica (sulfureo, acetoso, lattoso, svanito, legnoso) e di ossidazione. La qualità, la purezza, la fragranza dei componenti del vino esprimono, quindi, la caratura tecnica e la longevità potenziale del vino. Tanto più consistente, equilibrato e integro è il gusto del vino in esame, tanto più piacevole sarà il suo gusto-aroma e tanto più alta la sua qualità organolettica.

I Migliori Vini Italiani 2019 Luca Maroni

«L’annata è stata particolarmente calda - commenta Luca Maroni - ma i produttori con la loro dedizione e la loro professionalità, hanno evitato che le uve venissero cotte dal sole esageratamente. Ne hanno invece mantenuto i profumi con una sapiente cura: la concentrazione estrattiva è stata incredibile. Il risultato consiste in vini cremosi che regalano al palato un’esplosione di calore sottolineando gli intensi elementi fruttuosi».

Tra eventi, presentazioni, attività, tasting di vini e prodotti agroalimentari, performance artistiche e musica, si fa largo la novità assoluta di quest'anno: le cene degustazione, durante le quali lo stesso Luca Maroni provvederà a guidare il pubblico nel corretto abbinamento cibo/vino.

I Migliori Vini Italiani 2019 Luca Maroni

L’eccellenza della cucina regionale incontra infatti l’eccellenza vinicola con due cene esclusive in quattro portate abbinate ad almeno sette vini selezionati e presentati da Luca Maroni. Un’occasione unica per conoscere da vicino i segreti del wine pairing con i gustosi piatti preparati dallo chef Simone Loi.

Menù Cena

Insalata tiepida di anatra con emulsione di melograno e arance
Tortelli ripieni di gamberi rossi e limone serviti su rape rosse e topinambour
Filetto di vitello con prosciutto di Parma, salvia e carciofi spadellati
Croccantino di mandorle con lamponi e crema al cocco

I Migliori Vini Italiani 2019 Luca Maroni

Tra gli appuntamenti da non perdere, la premiazione de I Migliori Vini Italiani 2019, come sempre caratterizzata da un ricco panel di ospiti, testimonianze, interventi e performance artistiche, e la proiezione in anteprima di qualche minuto del documentario "Leonardo da Vinci e il Vino": Luca Maroni ha infatti compiuto un complesso lavoro nelle Cantine Leonardo da Vinci, situate proprio nella cittadina di origine dell'artista, ristrutturando completamente la linea dei vini dedicati a Leonardo e realizzando il documentario.

www.imigliorivinitaliani.it